Kidsuniversity all’insegna della scienza

Dal 15 al 25 settembre a Verona tanti laboratori per bambini dagli 8 ai 13 anni per raccontare le frontiere della scienza e immaginare il nostro futuro. Ingresso libero!

kidsuniversity-620x264

Il progetto si rivolge agli studenti della scuola primaria e secondaria di primo grado, ai loro insegnanti e alle loro famiglie. Il programma prevede numerosi laboratori mattutini, pomeridiani ed eventi per grandi e piccini. Il tutto in forma gratuita, a ingresso libero.

EVENTI – Chi l’ha detto che l’Università non deve riguardare i bambini? Dal 15 al 25 settembre a Verona torna Kidsuniversity Verona, l’università per bambini e ragazzi nata con l’obiettivo di sviluppare in loro la curiosità di immaginare un proprio futuro.

Il progetto, organizzato dall’Università di Verona e dal Gruppo Pleiadi, si rivolge agli studenti della scuola primaria e secondaria di primo grado, ai loro insegnanti e alle loro famiglie. Il progetto, giunto alla seconda edizione, prevede numerosi laboratori mattutini, pomeridiani ed eventi per grandi e piccini. Il tutto in forma gratuita, a ingresso libero.

Quest’anno sono molte le novità rispetto all’anno scorso. Sono aumentati i Kidslab scuole, i laboratori della mattina destinati alle scolaresche, che in questa edizione saranno ben 59 e riguarderanno informatica, scienze umane, economia e perfino genetica. Altra novità dell’edizione 2016 la creazione dei Teacherslab, laboratori per insegnanti, con attestato di partecipazione, sui temi utili all’aggiornamento professionale con docenti di ateneo e personalità del territorio legate al mondo della scuola. Le scolaresche potranno, per esempio, conoscere i principi matematici che stanno alla base della creazione delle bolle di sapone, scoprire come funziona una banca, scrivere la prima pagina di un giornale che contenga solo buone notizie, scoprire come il nostro cervello controlla il corpo e perché i muscoli funzionano in modo del tutto simile ai motori meccanici. Spazio anche per l’astronomia con l’innovativo format di Pleiadi Astrofood, per incuriosire bambini e ragazzi sulla vita e l’alimentazione nello spazio, che svelerà i segreti di come si nutrono gli astronauti durante le missioni spaziali e le tecniche di coltivazione fuori suolo a basso impatto. Durante le due settimane poi, si terranno i laboratori pomeridiani di Kidsuniversity, Kidslab per tutti, con obbligo di prenotazione, che sono stati organizzati grazie alla collaborazione di numerosi enti, organizzazioni e associazioni del territorio che hanno deciso di aprire le loro sedi alla voglia dei più piccoli di curiosare e sperimentare.

Da quest’anno Kidsuniversity proporrà anche spettacoli teatrali: da venerdì 23 a domenica 25 infatti andranno in scena ben tre spettacoli, e tra questi, sabato 24, al teatro Stimate, proprio nell’anno in cui si celebrano i 400 anni dalla morte di Shakespeare, Fondazione Aida porterà in scena lo spettacolo “Sogno di una notte di mezza estate”, ideato per un pubblico di bambini e famiglie.

Per qualsiasi informazione visitare il sito web dell’iniziativa.

Qui invece il programma completo.

@CristinaDaRold

Leggi anche: Estinzioni: al MUSE storie di catastrofi e altre opportunità

Pubblicato con licenza Creative Commons Attribuzione-Non opere derivate 2.5 Italia.   

Informazioni su Cristina Da Rold (426 Articles)
Freelance (data) journalist and scientific communicator

2 Commenti su Kidsuniversity all’insegna della scienza

  1. Cristina Da Rold // 11 agosto 2016 alle 10:07 // Rispondi

    L’ha ribloggato su Cristina Da Rold.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: