Notte Europea dei Ricercatori: gli eventi dal 23 al 30 settembre

Oltre 370 eventi in 25 città italiane, con il mondo scientifico che aprirà le porte dei propri laboratori al grande pubblico e alle scuole, tra visite guidate e caffè letterari, oltre che veri e propri Luna Park scientifici.

Dal 23 al 30 settembre in molte città italiane sarà possibile partecipare a eventi e laboratori dedicati alla scienza e alla ricerca.

EVENTI – Un punto di incontro tra la ricerca scientifica e il grande pubblico. Questa è la Notte Europea dei Ricercatori che anche nel 2017 torna con eventi e laboratori destinati a bambini e adulti. Una intera settimana dedicata alla scoperta della ricerca in Italia e in Europa che interessa 340 città, 27 Stati e oltre 17 500 ricercatori. Dal 23 al 30 settembre si apre così la Settimana della Scienza, un modo per avvinare il mondo scientifico alla vita quotidiana dei cittadini di tutte le età, che vedono a volte i ricercatori e l’innovazione scientifica come qualcosa di distante dal mondo di tutti i giorni.

Gli eventi si svolgeranno in 25 città in tutta Italia da Nord a Sud, dove università e laboratori apriranno le porte coordinati da Frascati Scienza.

Il primo evento a cui non mancare per chi è a Roma è l’inaugurazione del Luna Park della Scienza il 23 settembre. Costruito nel parco dell’Ex Cartiera Latina, ospiterà quattro postazioni-gioco in cui adulti e bambini potranno letteralmente giocare con la fisica, la chimica e la matematica. Dal Nuclear Bowling, dove i birilli-nucleoni permetteranno di entrare nel mondo della fisica delle particelle, alla chimica delle bolle di sapone e delle loro forme. Ci sarà poi l’EcoStrike, dove scoprire il funzionamento di un ecosistema tra la biologia e l’ambiente e infine il gioco Sfida la scienza, dove si avranno pochi minuti per risolvere problemi semplici mettendo alla prova la propria abilità di scienziato. Anche il 30 settembre i giochi saranno replicati, ma stavolta nel centro storico di Frascati.

Non mancheranno ospiti di eccezione come Licia Troisi, astrofisica e scrittrice, che accompagnerà il pubblico in un vero e proprio viaggio tra mondi inventati che spesso hanno poi trovato corrispondenza nelle scoperte dell’astronomia. Presente anche Luca Perri, astrofisico e divultagore che racconterà la “Fisica di Interstellar”, ripercorrendo le solide teorie su cui si basa il film diretto da Christopher Nolan. A parlare di vaccini, con le vignette di Andy Ventura, sarà invece la biologa e divulgatrice Lisa Vozza, mentre Lorenzo Monaco, autore di Jules Verne, Viaggi straordinari nella scienza presenterà una game-conference che metterà in scena una selezione di libri di Verne, ognuno dei quali ospiterà all’interno un prodotto della ricerca scientifica del 1800, un secolo che parte a cavallo e si chiude con i cavalli vapore.

Ecco una rassegna dei principali eventi organizzati nei centri di ricerca italiani.

L’Agenzia Spaziale Italiana (ASI) a Roma aprirà i laboratori venerdì 29 settembre con una esposizione fotografica per mostrare la conquista spaziale da un punto di vista femminile. Si potrà accedere con visite guidate alla sede dell’Asi oppure prendere parte ad uno dei loro caffè letterari a tema: Le letture sotto le stelle, La Scienza va a Teatro, il Corner dei Ricercatori, Vieni a conoscere le Ket al KetLab e i Laboratori ludici sulla scienza.

L’ente CINECA a Casalecchio di Reno, vicino Bolzano, offrirà alle scuole la possibilità di capire cos’è un supercalcolatore e come vengono svolte le indagini scientifiche con questi strumenti.

Il centro che si occupa di agricoltura e ambiente CREA-AA di Padova organizzerà seminari dal titolo “Per fare un frutto ci vuole…” che spiegheranno i concetti di stagionalità di frutta e verdura, per avvicinare i bambini ad abitudini alimentari più sane e a una dieta equilibrata e consapevole.

L’European Space Research Institute ESA-ESRIN di Frascati organizzerà confereneze e seminari per conoscere da vicino il programma europeo di osservazione della Terra Copernicus, dell’Unione Europea. Inoltre sarà possibile programmare con Lego Mindstorms, per provare cosa significa essere un ingegnere che lavora a un programma spaziale e imparare a conoscere i materiali di cui sono composte le astronavi o i satelliti.

A Palermo porte aperte nel Parco Astronomico GAL – Hassin di Insnello dove saranno svelati i due cieli delle Madonie: quello reale e quello virtuale del Planetario digitale di 10 metri, capace di simulare una visione del cielo, sia a occhio nudo che nelle profondità dell’universo, viaggiare tra i pianeti e proiettare video full-dome.

GARR – Rete italiana dell’università e della ricerca porterà in scena Suonare a distanza su filo della fibra ottica, un concerto organizzato presso il Conservatorio di Cosenza che arriverà fino a Roma. Per i bambini invece organizzeranno Internet 4 Kids, per spiegare ai più giovani come funziona la rete grazie a giochi e laboratori interattivi.

Il 29 e il 30 settembre a Milano si potrà partecipare agli eventi di Meet me tonight: una serie di laboratori interattivi e conferenze che si svolgeranno ai Giardini “Indro Montanelli” di via Palestro e al Museo Nazionale di Scienza e Tecnologia. Per l’occasione la visita al Museo Civico di Storia Naturale, al Civico Planetario “U. Hoepli” e all’Acquario Civico sarà gratuita.

L’Osservatorio Astronomico di Gorga, con l’aiuto del Gruppo Astrofili Monti Lepini, organizza un viaggio alla scoperta di comete e asteroidi. In particolare sarà possibile vedere come è fatta una cometa utilizzando un modello stampato in 3D della cometa 67P/Churyumov- Gerasimenko, osservata dalla sonda Rosetta e visitata dal Lander Philae.

Nell’osservatorio di Monte Porzio Catone invece va in scena Astro Talk Show, dove i ricercatori di INAF-OAR risponderanno alle domande del pubblico, spaziando dal Sistema Solare al Big Bang fino ai buchi neri. Inoltre, se il meteo sarà favorevole, saranno organizzate anche osservazioni astronomiche. All’INAF di Frascati ci sarà Pianeti in una stanza, un simulatore gestito da INAF-IAPS in collaborazione con l’Associazione Speak Science.

I fisici dell’Istituto nazionale di fisica nucleare, INFN, apriranno i loro laboratori a Bari con Facciamo Scienza, Open Night ai laboratori di Ricerca a Monserrato vicino Cagliari, visite guidate all’interno delle sale sperimentali dei Laboratori Nazionali del Sud a Catania, Fisici senza frontiere a Ferrara. A Lecce si terrà la mostra Dalla scala subatomica alla scala intergalattica, mentre a Milano si potrà visitare Extreme, alla ricerca delle particelle realizzata in collaborazione con il CERN.

Ecco le 25 città in cui saranno organizzati eventi per la Notte Europea dei Ricercatori del 2017: Bari, Cagliari, Carbonia, Cassino, Caserta, Catania, Cave, Cosenza, Ferrara, Frascati, Frosinone, Gorga, Isnello, Lecce, Milano, Monte Porzio Catone, Napoli, Palermo, Parma, Pavia, Pula, Roma, Sassari, Trieste, Viterbo.

Per leggere il programma completo degli eventi città per città clicca qui.

@oscillazioni

Leggi anche: Una visita a Corporea: esplorando il corpo umano

Pubblicato con licenza Creative Commons Attribuzione-Non opere derivate 2.5 Italia.   

Informazioni su Veronica Nicosia ()
Aspirante astronauta, astrofisica per vocazione, giornalista di professione. Laureata in Fisica e Astrofisica all'Università La Sapienza, vincitrice del Premio giornalistico Riccardo Tomassetti nel 2012 con una inchiesta sull'Hiv. Lavoro come giornalista per Blitzquotidiano e collaboro con Oggiscienza. Mi occupo di scienza, salute, tecnologia e ambiente.

2 Commenti su Notte Europea dei Ricercatori: gli eventi dal 23 al 30 settembre

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: