giovedì, Novembre 14, 2019
CULTURALIBRI

Eureka! 10.000 anni di lampi di genio

Nel libro di Luca Novelli tutte le scoperte e le invenzioni che hanno cambiato la nostra storia, dalla scienza alla letteratura fino alla medicina, all'arte e allo sport.

Studiando un pochino la storia ci si rende subito conto che ci sono stati alcuni passaggi dopo i quali l’umanità non è stata più la stessa. E sorprende ancora di più se pensiamo all’impatto immenso che hanno avuto in tutto il mondo alcune invenzioni o scoperte da parte di singole persone, molti secoli prima che si cominciasse a concepire un villaggio globale interconnesso. Pensiamo al fuoco, alla ruota, oppure in epoche più recenti alla scoperta della prospettiva o del cannocchiale.

Il volume Eureka! 10.000 anni di lampi di genio (Editoriale Scienza 2018, 144 pagine) scritto da Luca Novelli e dedicato ai bambini dagli 8 anni in su, racconta tutti i “lampi di genio” che hanno cambiato la storia dell’essere umano, dalla scienza alla letteratura fino alla medicina, all’arte, allo sport.

Eureka

Certo, non tutti i “lampi di genio” sono uguali. In molti casi si è trattato di vere e proprie intuizioni avvenute in poco tempo come l’idea di John Snow che a uccidere i londinesi non fossero i miasmi provenienti dalle fogne, ma un batterio contenuto nell’acqua, cioè il colera. Altre volte il “lampo di genio” è stato connettere in maniera nuova idee precedenti sedimentate nel corso dei secoli, come la formazione lenta e disomogenea della Bibbia.

In altri casi ancora si è trattato del risultato del lavoro minuzioso e focalizzato di una vita intera come nel caso di Marie Curie o di Newton, mentre altre manifestazioni geniali dello spirito umano sono arrivate all’improvviso come slancio puramente creativo, come le tele sfregiate di Lucio Fontana. Altre volte ci si è trovati davanti a conseguenze inaspettate di opere individuali, che hanno rivoluzionato l’immaginario comune prima ancora di tradursi in cambiamento.

Basti pensare all’influenza che hanno avuto testi come la Divina Commedia o Don Chisciotte della Mancia sui secoli successivi, oppure oggetti come la Coca Cola o il cinematografo.

In altre circostanze sono state le intuizioni sbagliate a dare origine a quelle corrette, come è accaduto con i vari modelli atomici. Infine, alcune di quelle che chiamiamo “novità” sono state il risultato di lenti cambiamenti nelle società antiche che si sono adattate all’ambiente. Lo sapevate per esempio che sono stati gli Olmechi, un popolazione del Sud del Messico, a inventare il gioco della palla nel 1400 avanti Cristo?

Sicuramente questo libro ha molto da insegnare e da farci riflettere. Un ottimo sguardo davvero completo sulla storia del mondo.

Leggi anche: 100 passi nella scienza. Le scoperte che hanno cambiato il mondo

Pubblicato con licenza Creative Commons Attribuzione-Non opere derivate 2.5 Italia.   

Cristina Da Rold
Giornalista freelance e consulente nell'ambito della comunicazione digitale. Soprattutto in rete e soprattutto data-driven. Lavoro per la maggior parte su temi legati a salute, sanità, epidemiologia con particolare attenzione ai determinanti sociali della salute, alla prevenzione e al mancato accesso alle cure. Dal 2015 sono consulente social media per l'Ufficio italiano dell'Organizzazione Mondiale della Sanità.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: