CRONACA

Polvere nel cielo

Ascolta l’intervista integrale di OggiScienza a Mike Burton

Aeroporti in tilt in tutte Europa per colpa di una nuvola di ceneri vulcaniche proveniente dall’Islanda. È la più grossa paralisi, si dice,  da quando esiste il trasporto aereo, e tutto questo per colpa di un vulcano che dopo quasi duecento anni ha deciso improvvisamente di risvegliarsi. Si trova nei pressi del ghiacciaio Eyjafallajokull, nel sud dell’Islanda, ha già provocato l’evacuazione di circa 600 persone residenti nella zona. OggiScienza ha raggiunto telefonicamente Mike Burton, vulcanologo della sezione di Pisa dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia che in quella zona è stato di recente.

Federica Sgorbissa
Federica Sgorbissa è laureata in Psicologia con un dottorato in percezione visiva ottenuto all'Università di Trieste. Dopo l'università, ha ottenuto il Master in comunicazione della scienza della SISSA di Trieste. Da qui varie esperienze lavorative, fra le quali addetta all'ufficio comunicazione del science centre Immaginario Scientifico di Trieste e oggi nell'area comunicazione di SISSA Medialab. Come giornalista free lance collabora con alcune testate come Le Scienze e Mente & Cervello.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: