COSTUME E SOCIETÀLIBRIULISSE

LIBRI – A tavola con gli insetti

Un viaggio alla scoperta di un cibo che non avreste mai immaginato

a-tavola-con-gli-insetti-libro-88793COSTUME E SOCIETÀ – E se stasera vi offrissero da mangiare cavallette marinate in salsa di soia o delle eleganti libellule fritte e saltate?
Non è fantascienza: sono piatti tipici e prelibati, già consumati in alcuni paesi. E potrebbe trascorrere non così tanto tempo prima di vederli anche sulle nostre tavole. Nutrirsi di insetti potrebbe essere la soluzione per continuare a mangiare cibi proteici e nutrienti, ma più sostenibili per l’ambiente.

Secondo quanto stimato dalla FAO, i prodotti ittici e il bestiame allevati per la nostra alimentazione portano allo sfruttamento del 75% della superficie agricola e dell’80% dell’acqua dolce presenti sul nostro Pianeta. Entro il 2050, con la crescita della popolazione, il consumo di carne dovrebbe raddoppiare  e con esso lo sfruttamento delle risorse.

Una delle possibili risposte all’incremento della richiesta di proteine potrebbe essere proprio l’introduzione degli insetti nella nostra alimentazione. Sono i più numerosi sul Pianeta e probabilmente quelle descritte sono solo un sesto di tutte le specie esistenti.  Inoltre dal punto di vista nutrizionale potrebbero sostituire altre Proprio l’anno scorso si è tenuta la prima conferenza internazionale dedicata agli insetti “Insects to feed the world“, a indicare come il tema abbia attratto l’attenzione di ben 45 paesi che hanno partecipato alla manifestazione.

Nel libro di Giovanni Sogari e Paul Vantomme “A tavola con gli insetti“, edito da Mattioli 1885,  si immagina un futuro in cui gli insetti entreranno a far parte delle tradizioni culinarie occidentali. Ripercorrendo la storia e le condizioni sociali, si arriva a stimare quanto sarebbe sostenibile il business degli insetti.
L’Occidente è dunque pronto a accogliere questi nuovi cibi? Se la legge in Italia non ne ammette ancora il commercio e il consumo, proprio per il prossimo mese di luglio è atteso il parere della  European Food Safety Authority (EFSA) sulla sicurezza e la possibilità di diffusione di questo cibo.
Meglio dunque non essere impreparati: gli insetti e le storie ad essi collegate potrebbero riservarci numerose sorprese e solleticare la nostra curiosità.

@AnnoviGiulia

Leggi anche: Gli insetti nel piatto

Pubblicato con licenza Creative Commons Attribuzione-Non opere derivate 2.5 Italia.   

Giulia Annovi
Mi occupo di scienza e innovazione, con un occhio speciale ai dati, al mondo della ricerca e all'uso dei social media in ambito accademico e sanitario. Sono interessata alla salute, all'ambiente e, nel mondo microscopico, alle proteine.

6 Commenti

  1. Posso parlare solo per le cavallette fatte alla messicana: saltate in padella con sale e limone sanno.. di sale e limone. La cavalletta in se’ e’ quasi insapore, forse una leggera traccia d’erba ma fievole.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: