Un convegno dei rivoluzionari dell’oncologia in memoria di Di Bella

Il 2 luglio a Bologna si terrà un convegno organizzato dalla Fondazione Di Bella, e gli organizzatori discuteranno della richiesta di ripristino della cosiddetta “legge Di Bella”

Torre della Regione Emilia Romagna, a Bologna, progettata dall’architetto Kenzo Tange. Crediti immagine: Baldo051, Wikimedia Commons

IL PARCO DELLE BUFALE – OggiScienza cerca un inviato o un’inviata che riferisca del convegno “Molecole biologiche nella prevenzione e terapia dei tumori” organizzato dalla Fondazione Giuseppe Di Bella con il Patrocinio dell’Ordine dei Medici, Chirurgi e Odontoiatri di Bologna, il 2 luglio dalle 9 alle 13.30. Inspiegabilmente, quel sabato tutti i collaboratori hanno impegni da cui dipende la loro vita professionale o privata. Concordano tuttavia con la custode del Parco delle Bufale sul fatto che l’evento non vada “bucato” essendo decisamente rivoluzionario:

  1. Non si terrà in una polverosa aula dell’Università di Bologna come nel 2010 e 2012, grazie a un tempestivo intervento di Marco Bella, non molto apprezzato dai sostenitori del Metodo Di Bella e delle pratiche omicide dello psicopatico Ryke Geerd Hamer. Sarà invece ospitato dal Movimento 5 Stelle nella sede dell’Assemblea Legislativa dell’Emilia Romagna, Regione che ha dato i natali al compianto Luigi Di Bella di cui il figlio Giuseppe è il degno erede e successore.
  2. In via eccezionale per un convegno scientifico, Giuseppe Di Bella interverrà non una, ma due volte, avendo delegato la terza a un collaboratore.
  3. Sarà affiancato da pionieri altrettanto celebri di terapie anti-tumorali altrettanto radicali del Metodo Di Bella quali:
  •  le cure omeopatiche di Domenico Mastrangelo, noto anche per aver scoperto che l’HIV non è mai stato fotografato e quindi non esiste, e salvato la vita di una persona sieropositiva convincendola a non assumere farmaci anti-retrovirali;
  • la prevenzione semeiotica biofisica-quantistica di Sergio Stagnaro*, che l’indomani la ripresenterà nell’albergo Novotel-Fiera di Bologna alle 12;
  • l’abstract del francesista dell’Università di Bologna, Paolo Scampa, non è pervenuto agli organizzatori, ma dal titolo della relazione “Radioattività e cancro”, la custode desume che il metodo consista nella somministrazione di Uranium nitricum della Boiron.

Nel pomeriggio, i relatori s’incontreranno per una riunione strategica a porte chiuse. Il programma ne precisa lo scopo:

Chiedere espressamente il ripristino della cosiddetta “legge Di Bella” (articolo 3, comma 2 D.L. n. 17 del 23 febbraio 98, conv. con modificazioni, dalla legge 8 aprile 1998, n. 94), che consentiva al medico di prescrivere al di fuori dei vincoli burocratici ministeriali secondo scienza e coscienza, in base alle evidenze scientifiche, al momento in gran parte disattese dal prontuario del Ministero della Salute.

Grazie a questa legge per anni i medici hanno potuto prescrivere farmaci di cui esisteva un razionale d’impiego scientificamente testato, ma ignorato dalle commissioni ministeriali (Prontuario). Con la finanziaria 2007 la disposizione 94/98 non è più applicabile.

L’alleanza disinteressata di scienziati concorrenti tra loro e al premio Nobel è una prima mondiale. Per l’inviato sarà uno scoop, in particolare se otterrà la risposta a due domande cruciali:

  • La richiesta di Bologna previene e sostituisce quella che il “Brocher Assicurativo” Piero Bizzarri, l’arredatore d’interni Mario Bonucci e altri fondatori dell’Associazione Ricerca Terapie Oncologiche Integrate dovevano lanciare durante l’VIII Congresso Internazionale che si terrà a Firenze in settembre, sotto l’alto Patrocinio dell’Azienda Sanitaria Locale Toscana-Centro?
  • Per quale motivo la Fondazione Di Bella non ha previsto durante il convegno la presentazione di metodi la cui efficacia contro ogni tipo di tumore è anch’essa documentata da partecipazioni a convegni e articoli sui media, quali i supplementi dietetici al GcMAF di Ruggiero o l’alga spirulina di Calamita?

Alla custode sembra che nei confronti di molti candidati italiani al Nobel sia stata commessa un’ingiustizia sicuramente involontaria. La seconda domanda, posta con il dovuto garbo, contribuirà a farla riparare.

L’inviato troverà qui la documentazione sul Metodo Di Bella e qui un sunto delle reazioni entusiaste che il suo reportage non mancherà di scatenare.

*Correzione: una prima versione dell’articolo indicava Carlo Stagnaro, mentre il nome corretto è Sergio Stagnaro.

Leggi anche: La pubblicità ingannevole dell’integratore ad azione mirata contro i tumori

Pubblicato con licenza Creative Commons Attribuzione-Non opere derivate 2.5 Italia.   

55 Commenti su Un convegno dei rivoluzionari dell’oncologia in memoria di Di Bella

  1. Signor Carunchio // 30 giugno 2016 alle 12:35 // Rispondi

    Con il patrocinio dell’ORDINE DEI MEDICI? Quell’Ordine che dovrebbe cacciare dal suo interno questi ciarlatani, e metterli in condizione di non nuocere? Lo stesso Ordine che dovrebbe tutelare, aiutando e controllando i suoi iscritti, la salute pubblica? O forse è l’Ordine che ancora permette alla Mereu di far inserire medagliette nelle vagine di povere credulone?

  2. Signor Carunchio,
    è vero, l’Ordine tollera molte … come dire… eccentricità.

    tutti,
    come si vede dal link, il dott. Stagnaro si chiama Sergio. Quella distrattona della custode chiede scusa anche all’ing. Carlo Stagnaro.

  3. Domenico Lamboglia // 30 giugno 2016 alle 17:06 // Rispondi

    Non è assolutamente accettabile che l’ordine dei medici patrocini riunioni del genere… Ma cos’hanno nel cervello? Le scimmie urlatrici??? Come facciamo a portare la gente a credere nella Scienza e nella Medicina se poi succedono queste cose? È inaccettabile…

  4. Ci sono anche Direttori di Cattedra xhe non nominate e la resposabile del CNR di Bologna,che non mi sembrano a naso due dwficienti.Solo per correttezza.

    • @ Valeria Cantoni

      Ci sono anche Direttori di Cattedra xhe non nominate

      Mi scusi ma… che cos’e’ un “Direttore di Cattedra”?

      e la resposabile del CNR di Bologna

      Forse lei non lo ricorda ma il CNR ci ha regalato un vicepresidente — non a livello provinciale ma a livello nazionale — che, a suo tempo, organizzo’ un convegno antievoluzionista.
      Scusi ma non posso considerare la pura e semplice aderenza al CNR (neppure in posizione apicale) come garanzia di eccellenza scientifica.

      E comunque… a chi si riferisce con “la respo[n]sabile del CNR di Bologna”?

      Mi risulta che il “Responsabile dei servizi di area” dell’Area di Bologna del CNR si chiami Robert Minghetti. Dato il nome, presumo sia un lui, non una lei, e non mi risulta intervenga al convegno.

      Solo per correttezza.

      Appunto.

  5. prescrivere secondo le evidenze scientifiche reperibili sulle banche dati ufficiali internazionali,secondo la Dichiarazione di Helsinki sull’etica medica e la Medicina Basata sull’Evidenza , è illegale , immorale , non deontologico , rivoluzionario?

    • @ Francesca

      prescrivere secondo le evidenze scientifiche reperibili sulle banche dati ufficiali internazionali,secondo la Dichiarazione di Helsinki sull’etica medica e la Medicina Basata sull’Evidenza , è illegale , immorale , non deontologico , rivoluzionario?

      Le banche dati bisogna saperle interpretare.

      Comunque, e interessante che lei citi la Dichiarazione di Helsinki.
      Poiche’ si tratta della dichiarazione sui principi etici relativi alla ricerca medica su soggetti umani.
      Devo quindi presumere che lei ritenga che la somministrazione della Multiterapia Di Bella, operata dal prof. Di Bella prima e dal dott. Di Bella poi, sia da classificare come sperimentazione ?

      Leggendo tale dichiarazione trovo, al punto 21, quanto segue

      Medical research involving human subjects must conform to generally accepted scientific principles, be based on a thorough knowledge of the scientific literature, other relevant sources of information, and adequate laboratory and, as appropriate, animal experimentation.

      Le risulta che la sperimentazione MDB sia conforme a questo?
      In particolare, mi sa citare i risultati di adeguati esperimenti (relativi alla MDB, non a singole componenti) in laboratorio e su animali?

      Al punto 22 trovo

      The design and performance of each research study involving human subjects must be clearly described and justified in a research protocol.

      Le risulta un protocollo di ricerca?

      Al punto 23 trovo

      The research protocol must be submitted for consideration, comment, guidance and approval to the concerned research ethics committee before the study begins. This committee must be transparent in its functioning, must be independent of the researcher, the sponsor and any other undue influence and must be duly qualified. It must take into consideration the laws and regulations of the country or countries in which the research is to be performed as well as applicable international norms and standards but these must not be allowed to reduce or eliminate any of the protections for research subjects set forth in this Declaration.

      Che mi sa dire del comitato etico, indipendente dai ricercatori, che vigila sulla sperimentazione?

      Al punto 33 trovo

      The benefits, risks, burdens and effectiveness of a new intervention must be tested against those of the best proven intervention(s)

      Ci sono delle eccezioni a questa regola ma, mi creda (o non mi creda e controlli pure), non sono applicabili a queste circostanze o, se lo sono, prevedono comunque un gruppo di controllo basato su placebo.

      Mi dica: le risulta che, tra i pazienti trattati con la MDB, ci sia un gruppo di controllo che riceve una terapia di provata efficacia o un placebo?

  6. “Nel tempo dell’inganno universale, dire la verità è un atto rivoluzionario” George Orwell.

    • E.K.Hornbeck // 2 luglio 2016 alle 20:17 // Rispondi

      @ francesca

      “Nel tempo dell’inganno universale, dire la verità è un atto rivoluzionario” George Orwell.

      E lei che verita’ ci porta?
      Che la MDB deve essere somministrata in base alla Dichiarazione di Helsinki?

    • Hydra viridis // 4 luglio 2016 alle 11:59 // Rispondi

      “Nel tempo dell’inganno universale, dire la verità è un atto rivoluzionario” George Orwell

      oh be’ si, solo che per poterla dire la verita’ bisogna essere in grado di riconoscerla.

  7. davidebaratta // 1 luglio 2016 alle 18:50 // Rispondi

    Per chi ancora crede che la cura Di Bella, sia solo ACQUA FRESCA, può partecipare al convegno di domani 2 luglio a Bologna e vedere con i propri occhi le numerose testimonianze viventi, di persone totalmente guarite con il mdb, che saranno presenti in sala, l’invito è rivolto a tutti…credenti e non..

    • E.K.Hornbeck // 2 luglio 2016 alle 20:16 // Rispondi

      @ Davide Baratta

      Per chi ancora crede che la cura Di Bella, sia solo ACQUA FRESCA, può partecipare al convegno di domani 2 luglio a Bologna e vedere con i propri occhi le numerose testimonianze viventi, di persone totalmente guarite con il mdb, che saranno presenti in sala, l’invito è rivolto a tutti… credenti e non..

      Mi dispiace ma dissento: il termine “credenti” e’ opportuno riservarlo a coloro — come lei, sembrerebbe — che ritengono che la validita’ di una terapia la si possa dimostrare con testimonianze individuali.
      Forse altrove; ma non si illuda di convincere i lettori abituali di Oggi Scienza con argomenti simili.

  8. Antonino La Tona // 1 luglio 2016 alle 19:26 // Rispondi

    per chi non lo sapesse il Metodo Di Bella utiliza farmaci da decenni utilizzati nel mondo e regolarmente in commercio,non è che utilizza il veleno dello scorpione.Comunque gioisco a vedere sul web qua e la articoli denigratori riguardo al convegno,danno così fastidio perchè il Metodo è efficace e lo ostacolano in tutti i modi e questo MI PIACE perchè è come la prova del 9.Comunque mia moglie affetta da glioblastoma a 44 mesi dalla diagnosi è al negozio insieme a me a campare la famiglia,alla faccia del Niguarda di Milano che gli ha dato 15-18 mesi.Mi sa che i ciarlatani sono da qualche altra parte non al convegno di Bologna.Da notare inoltre il grassetto utilizzato per il MOVIMENTO 5 STELLE dando una botta politica alla questione,bravi con una fava avete preso 2 piccioni.Naturalmente medici,biologi,ricercatori,laureandi,infermieri e chi campa con la sanità non saranno daccordo ma tant’è io mia moglie ce l’ho ancora al fianco,a lor signori eventualmente dico di curarsi con i veleni certificati della scienza esatta…

    • E.K.Hornbeck // 2 luglio 2016 alle 20:14 // Rispondi

      @ Antonino La Tona

      per chi non lo sapesse il Metodo Di Bella utiliza farmaci da decenni utilizzati nel mondo e regolarmente in commercio,non è che utilizza il veleno dello scorpione.

      Conosce qualcuno che sostiene che la MDB utilizza veleno si scorpione?

      Comunque gioisco a vedere sul web qua e la articoli denigratori riguardo al convegno,danno così fastidio perchè il Metodo è efficace e lo ostacolano in tutti i modi e questo MI PIACE perchè è come la prova del 9.

      In rete si trovano anche articoli “denigratori” contro le guarigioni operate da Padre Pio.
      Le piace anche questo e ritiene sia la prova definitiva dell’efficacia delle statuette di Padre Pio come panacea per tutti i mali?

      Comunque mia moglie affetta da glioblastoma a 44 mesi dalla diagnosi è al negozio insieme a me a campare la famiglia,alla faccia del Niguarda di Milano che gli ha dato 15-18 mesi. […] Naturalmente medici,biologi,ricercatori,laureandi,infermieri e chi campa con la sanità non saranno daccordo ma tant’è io mia moglie ce l’ho ancora al fianco

      Sono felice per il fatto che sua moglie sia ancora viva e (spero) in buona salute. E sono convinto che siano felici anche i medici, biologi, ricercatori, laureandi (laureandi che campano con la sanita’?) che campano con la sanita’ (vorrebbe lavorassero gratis?) e che, mi sembra di capire, lei tanto disprezza.
      Ma spero non si illuda di convincere nessuno, tra i lettori abituali di Oggi Scienza, che questa sua testimonianza sia una prova, scientificamente rilevante, della validita’ della MDB.

      Da notare inoltre il grassetto utilizzato per il MOVIMENTO 5 STELLE dando una botta politica alla questione,bravi con una fava avete preso 2 piccioni.

      Sa com’e’…
      La scelta di ospitare quel convegno in una sede della Regione Emilia-Romagna e’ stata una scelta politica di un ben preciso gruppo di minoranza.
      A me sembra importante e penso che l’autrice di questo post abbia fatto bene ad evidenziarlo.
      Non vorrei che a qualche entusiasta fedele della MDB venga in mente di sostenere che questo convegno dimostra che la Regione Emilia-Romagna riconosce la validita’ della MDB.

      a lor signori eventualmente dico di curarsi con i veleni certificati della scienza esatta…

      La ringrazio per quell'”eventualmente”.
      E per aver riconosciuto che quei “veleni” sono stati “certificati” dalla scienza esatte, contrariamente alla MDB.

  9. Valeria Cantoni,
    non esistono direttori di cattedra, né interviene al convegno la responsabile del CNR di Bologna

    francesca,
    no, ovviamente, ma né il prof. Ruggiero né i dott. Di Bella, Mastrangelo, Stagnaro e Calamita lo hanno mai fatto.

  10. Lucia Stefani // 1 luglio 2016 alle 20:04 // Rispondi

    Mi domando: “Ma chi ha scritto l’articolo non si vergogna di se stesso?”

    • E.K.Hornbeck // 2 luglio 2016 alle 20:11 // Rispondi

      @ Luca Stefani

      Mi domando: “Ma chi ha scritto l’articolo non si vergogna di se stesso?”

      Io invece mi domando: “e’ questo un tipico argomento del fedele medio della MDB?”
      Temo di conoscere la risposta.

  11. Non infanchiamo il MDB ci sono persone che si curano e persone che si sono salvate con terapia biologica ,al contrario di chemio cancerogene con effetto devastante! !!!

    • E.K.Hornbeck // 2 luglio 2016 alle 20:09 // Rispondi

      @ Enrico

      Non infanchiamo il MDB ci sono persone che si curano e persone che si sono salvate con terapia biologica ,al contrario di chemio cancerogene con effetto devastante! !!!

      Io invece la invito a non infangare la chemio e a rispettare chi ha fatto una scelta a lei sgradita.
      Si tratta di persone che sono ammalate e fragili, che si sottopongono a terapie pesanti da sopportare e che sarebbe preferibile sostenere, lasciando integra la loro fiducia in terapie che hanno dimostrato la loro validita’, con trial clinici rigorosi, e aiutandoli a tenere alto il morale.
      Spero si renda conto di quanto sono importanti fiducia e morale per i malati oncologici.

  12. Tutti bravi qui a sparare, senza un contraddittorio, tante di quelle inesattezze che veramente non so come non vi vergognate! Venite al convegno a sentire le nostre testimonianze, a vedere di cosa il prof Luigi è stato capace di lasciare all’umanità, poi si fanno i conti. Ma dubito che vogliate un confronto serio quando non siete capaci di legarvi le scarpe senza che qualcuno vi dica come si faccia. Luigi Di Bella è stato un rivoluzionario nella sua genialità era persona e dottore integerrimo e umilissimo. Ma con certa gente si spreca solonil fiato.

    • E.K.Hornbeck // 2 luglio 2016 alle 20:08 // Rispondi

      @ Marc

      Tutti bravi qui a sparare, senza un contraddittorio, tante di quelle inesattezze che veramente non so come non vi vergognate!

      Evidentemente neppure lei ha il coraggio di definire “contraddittorio” questa invasione di sostenitori acritici e insultanti della MDB. Mi sembra anche giusto.
      Quanto alle inesattezze, le mostri e le dimostri.

      Venite al convegno a sentire le nostre testimonianze, a vedere di cosa il prof Luigi è stato capace di lasciare all’umanità, poi si fanno i conti.

      Forse ripetendolo entra in testa a qualcuno: le testimonianze individuali *non* sono significative dal punto di vista scientifico.
      Potete pensare di convincere del contrario i partecipanti a un forum su chiacchiere-in-libertà.net, non i lettori abituali di Oggi Scienza.

      Ma dubito che vogliate un confronto serio quando non siete capaci di legarvi le scarpe senza che qualcuno vi dica come si faccia.

      Come no: voi testimoni del MDB siete dei geni sopraffini mentre noi scettici siamo dei minus habens.
      Continui pure a crederlo se la fa star meglio.

      Luigi Di Bella è stato un rivoluzionario nella sua genialità era persona e dottore integerrimo e umilissimo.

      Ed e’ stato santificato come principale profeta della vostra religione.

    • Hydra viridis // 4 luglio 2016 alle 11:52 // Rispondi

      Tutti bravi qui a sparare, senza un contraddittorio,

      Dopo avere letto piu’ di un commento pro MDB proprio in questo blog questa e’ la cosa che meno capisco: non sarebbe un contradditorio perche’ chi sostiene il MDB non e’ in grado di farlo argomentando se non urlando il proprio tifo ?

  13. Rosalia Marchiafava // 2 luglio 2016 alle 8:46 // Rispondi

    La Terapia del Professor DI Bella è l’unica cura contro il cancro e sono contentissima che ne discutete , grazie per continuare a parlarne.

    • E.K.Hornbeck // 2 luglio 2016 alle 20:05 // Rispondi

      @ Rosalia Marchiafava

      La Terapia del Professor DI Bella è l’unica cura contro il cancro

      Peccato che molte altre terapie hanno superato i vari trial clinici che ne dimostrano l’utilita’ mentre voi fedeli della MDB pretendete di imporcela sulla base di testimonianze individuali e in assenza di quei trial clinici.

      sono contentissima che ne discutete , grazie per continuare a parlarne.

      Questo mi sembra l’atteggiamento giusto.
      Spero pero’ che sia anche in grado di accettare che ne parli anche chi non la pensa come lei senza, per questo, considerarlo un ignorante, un venduto, un subnormale incapace di allacciarsi le scarpe, una persona che dovrebbe vergognarsi o altre amichevoli definizioni che i suoi correligionari ci affibbiano.

  14. Buongiorno credo che sia ora di finirla con la caccia alle streghe..prima di tutto il professor Dibella era un docente apprezzatissimo e preparatissimo e poi ha dedicato tutta la vita alla cura dei pazienti..voi dite che la cura non funziona beh io posso affermare lo stesso della chemioterapia..ma il problema non e’ questo il vero problema e’ che gli scienziati si sono dimenticati qual è il loro vero compito altrimenti prenderebbero in mano tutte le terapie e ripeto TUTTE non solo quelle convenienti per qualche azienda oppure quelle che per motivi incomprensibili non si possono più mettere in discussione e cercherebbero di capire fino a dove funzionano e perché ad un certo punto non agiscono più…questo per il bene di tutti perché se non ve ne siete accorti presi solo dall’ansia della critica e’ in atto un’epidemia nelle nostre case in quelle di amici e parenti ovunque la gente muore a tutte le età senza che la scienza cosiddetta ufficiale riesca a far niente in proposito se non raccontare un sacco di storie sul miglioramento della situazione…i nostri cari muoiono e se non ci mettiamo in testa di collaborare al di là di interessi e campanilismi prima o poi toccherà a tutti..

    • E.K.Hornbeck // 2 luglio 2016 alle 19:56 // Rispondi

      @ Eldarosa

      Buongiorno credo che sia ora di finirla con la caccia alle streghe..

      Mi sembra giusto: smettetela di trattare Marco Bella, Sylvie Coyaud, MedBunker e, piu’ in generale, chiunque metta in dubbio la vostra religione come se fosse un criminale.

      voi dite che la cura non funziona

      Io non dico questo.
      Io dico che non ci sono motivi, documentati scientificamente in maniera adeguata, per ritenere che funzioni.
      Posso anche sbagliare su questo; o posso aver ragione oggi ma aver torto in un indeterminato futuro; se e’ cosi’, la comunita’ degli oncologi affermera’ che ho torto. Ma finora non mi sembra sia successo.
      Io dico anche che sono i proponenti della cura (i ricercatori, non i pazienti) a dover dimostrare la sua efficacia — secondo metodologie consolidate — e non gli scettici a dover dimostrare la sua mancanza di efficacia, come pensano alcuni dei suoi correligionari.
      E dico anche che le testimonianze individuali — la sua come la mia — non sono dimostrazioni di efficacia (o inefficacia) significative a livello scientifico. Lo sono solo a livello religioso.

      io posso affermare lo stesso [,che non funziona,] della chemioterapia…

      Lei puo’ anche affermare che esiste Babbo Natale ma la sua affermazione non e’ necessariamente condivisa da altri e non ha alcuna rilevanza scientifico.

      il problema non e’ questo il vero problema e’ che gli scienziati si sono dimenticati qual è il loro vero compito altrimenti prenderebbero in mano tutte le terapie e ripeto TUTTE non solo quelle convenienti per qualche azienda oppure quelle che per motivi incomprensibili non si possono più mettere in discussione e cercherebbero di capire fino a dove funzionano e perché ad un certo punto non agiscono più…

      No.
      Il vero problema e’ che lei, insoddisfatta di quello che ci dicono gli scienziati, vorrebbe insegnare loro come fare il loro mestiere.
      E dal momento che persistono a raggiungere conclusioni che i sacerdoti della sua fede vi insegnano a considerare errate, si rifugia in una comoda teoria del complotto.

      questo per il bene di tutti perché se non ve ne siete accorti presi solo dall’ansia della critica e’ in atto un’epidemia nelle nostre case in quelle di amici e parenti ovunque la gente muore a tutte le età senza che la scienza cosiddetta ufficiale riesca a far niente in proposito se non raccontare un sacco di storie sul miglioramento della situazione…

      Se molti si ammalano, e anche muoiono, di cancro, in parte e’ anche dovuto al fatto che quella stessa classe medica che lei disprezza e che sviluppa la “scienza ufficiale”, come la chiama lei, e’ riuscita a debellare molte malattie, a contrastarne efficacemente molte altre e, in definitiva, a contribuire ad allungare la media della vita umana a un livello tale per cui il cancro e’ diventato una causa di morte con un’incidenza superiore a quella di un tempo.
      Preferirebbe avere una scienza medica che ci lascia morire per malattie infettive prima di avere il tempo di ammalarci di cancro?
      O si illude che, buttando a mare la “scienza ufficiale” e affidandoci alla MDB, sia possibile diventare immortali?

  15. Certo che l’ignoranza non ha fine e non c’è peggior sordo di chi non vuol sentire!
    Mi aggiungo ai tanti che hanno visto coi propri occhi l’efficacia del MDB. Mia madre tumore al polmone IV stadio con metastasi cerebrali multiple e completamente paralizzata. Prognosi un anno fa: 1 mese di vita.
    Mia madre è viva e ha ripreso a camminare. Grazie al METODO DI BELLA!

    • E.K.Hornbeck // 2 luglio 2016 alle 20:20 // Rispondi

      @ Rossella

      Certo che l’ignoranza non ha fine e non c’è peggior sordo di chi non vuol sentire!

      Ritiene, con gli insulti, di convincere gli altri a condividere il suo punto di vista?

      Mi aggiungo ai tanti che hanno visto coi propri occhi l’efficacia del MDB. Mia madre tumore al polmone IV stadio con metastasi cerebrali multiple e completamente paralizzata. Prognosi un anno fa: 1 mese di vita.
      Mia madre è viva e ha ripreso a camminare. Grazie al METODO DI BELLA!

      Siamo tutti felici che sua madre sia via e che abbia ripreso a camminare.
      Pero’ testimonianze analoghe le ho sentite anche da gente che e’ andata a Lourdes e da gente che aveva fatto un voto a Padre Pio.
      Non si aspetti che, dai lettori abituali di Oggi Scienza, la sua testimonianza individuale — e l’affermazione secondo la quale questo sia avvenuto grazie alla MDB — sia presa in considerazione come prova, scientificamente rilevante, della validita’ della terapia stessa.

  16. Prima di scrivere idiozie,partecipare al convegno ed iscriversi al gruppo facebook MDB per avere notizie fondate!…e studiate prima di sbadilare fango inutilmente!

    • E.K.Hornbeck // 2 luglio 2016 alle 20:22 // Rispondi

      @ Daniele

      Prima di scrivere idiozie,partecipare al convegno ed iscriversi al gruppo facebook MDB per avere notizie fondate!…e studiate prima di sbadilare fango inutilmente!

      Come no.
      Un gruppo facebook come fonte rilevante a livello scientifico.
      E dobbiamo anche chiedere agli osti se il loro vino e’ buono, immagino.

    • Hydra viridis // 4 luglio 2016 alle 12:08 // Rispondi

      Prima di scrivere idiozie,partecipare al convegno ed iscriversi al gruppo facebook MDB

      Mi chiedo per quale motivo uno dovrebbe iscriversi ad un convegno per ascoltare qualcuno che ha gia’ ampiamente dimostrato attraverso le sue pubblicazioni di non avere nulla da dire quando va bene, e di avere le idee confuse nella restante maggioranza delle volte

  17. siccome molti commenti ripetono le stesse cose e non sono certa di averle capito, chiedo chiarimenti a tutti.

    i veleni certificati della scienza esatta
    Secondo il dott. Di Bella, tutti i componenti del MDB sono certificati da studi scientifici, vuol dire che sono veleni? O che gli studi sui quali si basa il MDB non sono scientifici?

    la gente muore a tutte le età senza che la scienza cosiddetta ufficiale riesca a far niente
    La popolazione è passata da 1,5 miliardi nel 1900 a 7,5 miliardi oggi grazie al MDB, all’omeopatia oncologica o alla semeiotica biofisica-quantistica? La scienza che ha certificato i componenti del MDB non è quella ufficiale

    sbadilare fango
    Fare domande significa “sbadilare fango”?

    iscriversi al gruppo facebook MDB per avere notizie fondate
    Sul sito della sua azienda invece, il dott Mastrangelo dà notizie infondate?

    il professor Dibella era un docente apprezzatissimo
    Prima che fosse ricercato dalla polizia, il prof. Ruggiero dell’università di Firenze era disprezzato?

    gli scienziati si sono dimenticati qual è il loro vero compito altrimenti prenderebbero in mano tutte le terapie e ripeto TUTTE non solo quelle convenienti per qualche azienda
    Quindi devono mettere mano alla semeiotica biofisica quantistica che non costa nulla, così nessuno s’ammala più di cancro e il MDB non arricchisce più BigPharma per tutta la vita del paziente?

    Ma chi ha scritto l’articolo non si vergogna di se stesso?
    Se nessuno ne cita gli errori, di che cosa si deve vergognare?

    La Terapia del Professor DI Bella è l’unica cura contro il cancro
    Come mai nei suoi articoli scientifici il dott. Giuseppe Di Bella parla solo di pazienti che sono stati curati con interventi chirurgici e altre terapie, prima di assumere la chemio MDB?

    i nostri cari muoiono e se non ci mettiamo in testa di collaborare al di là di interessi e campanilismi prima o poi toccherà a tutti.
    Se ci mettiamo in testa di collaborare, noi e i nostri cari diventiamo immortali?

    prima di scrivere idiozie, partecipare al convegno
    L’articolo sopra riporta le informazioni sul convegno che sono sull’invito della Fondazione Di Bella. Sono idiozie perché la persona della Fondazione che le ha scritte doveva aspettare che il convegno fosse finito per invitare tutti a parteciparci?

  18. errata corrige:
    non sono certa di averle capite;
    La scienza che ha certificato i componenti del MDB non è quella ufficiale?

    • Mi chiedo se chi ha scritto questo post volesse comunicare qualcosa di sensato davvero o volesse fare terrorismo gratuito..A parte che non si capisce niente, scrivere è un arte…non è per tutti, fare domande pure, se non si è capaci di chiedono cose stupide.. Poi la chemio mdb cos’è? Ah ok è un tentativo di passare false informazioni. Come quella che guarisce con Di Bella solo chi prima ha fatto chemio radio ed interventi.. Per restare al suo livello allora menomale che c’è Di Bella.. Senza il suo intervento tutto è inutile, visto che chi fa solo le terapie ufficiali senza Di Bella non ce la fa..
      Per salire ad un livello superiore, se avesse partecipato al congresso avrebbe visto una slide in cui erano mostrati i dati di sopravvivenza di ammalati che hanno fatto MDB in prima linea. Tutti vivi e liberi da malattia. Purtroppo molti arrivano a Di Bella quando ormai le terapie ufficiali li hanno massacrati debilitati e lasciati senza speranza.. E nonostante ciò Di Bella li aiuta e in molti casi li riporta alla vita.
      Per tornare alla chemio chi segue MDB abbandona la chemio per una terapia biologica, non omeopatica, non altro. Biologica. Informarsi, bisogna informarsi per essere consapevoli e poi consapevolmente scegliere.
      Vede lei ed i suoi colleghi fate danni all’umanità indicibili.. Ma poiché nessuna ingiustizia dura per sempre sono certa che presto sarete resi innocui dalla verità.

      • E.K.Hornbeck // 3 luglio 2016 alle 16:06 //

        @ Nicoletta

        Mi chiedo se chi ha scritto questo post volesse comunicare qualcosa di sensato davvero o volesse fare terrorismo gratuito..

        Invece lei vuole solo comunicare qualcosa di sensato, vero?

        A parte che non si capisce niente, scrivere è un arte…non è per tutti, fare domande pure, se non si è capaci di chiedono cose stupide..

        Vuole che le faccia un elenco degli strafalcioni dei suoi correligionari?

        Poi la chemio mdb cos’è? Ah ok è un tentativo di passare false informazioni. Come quella che guarisce con Di Bella solo chi prima ha fatto chemio radio ed interventi..

        Il “solo” mi sembra esagerato; ci possono essere anche casi di persone che sarebbero comunque guariti anche in assenza di qualsivoglia terapia.
        Ma tolto il “solo”, mi sembra un’ipotesi da valutare con attenzione.

        Per restare al suo livello allora menomale che c’è Di Bella.. Senza il suo intervento tutto è inutile, visto che chi fa solo le terapie ufficiali senza Di Bella non ce la fa..

        Quindi lei ci sta dicendo che tutti coloro che si ammalano di cancro, muoiono a meno che non si sottopongano alla MDB.
        Questo dovremmo classificarlo sotto “comunicare qualcosa di sensato” o sotto “fare terrorismo gratuito”?

        Per salire ad un livello superiore, se avesse partecipato al congresso avrebbe visto una slide in cui erano mostrati i dati di sopravvivenza di ammalati che hanno fatto MDB in prima linea. Tutti vivi e liberi da malattia.

        Scrivere e proiettare delle slide, con cui convincere dei fedeli gia’ entusiasti, e’ facile.
        Scrivere dei buoni articoli, e pubblicarli su riviste autorevoli, per convincere degli scienziati che si interessano all’argomento, e che hanno un atteggiamento un po’ meno osannante e un po’ piu’ critico, forse e’ un po’ (magari solo un po’) meno facile.

        Purtroppo molti arrivano a Di Bella quando ormai le terapie ufficiali li hanno massacrati debilitati e lasciati senza speranza.. E nonostante ciò Di Bella li aiuta e in molti casi li riporta alla vita.

        Quindi lei mi conferma che non e’ da buttare via l’ipotesi che molte delle guarigioni attribuite alla MDB siano in realta’ da imputare alle terapie pregresse, debilitanti ma efficaci.
        Un paziente stremato e sfiduciato dalla chemio (che pero’, nel frattempo, l’ha guarito), passa alla MDB e attribuisce entusiasticamente sia il miglioramento immediato (dato dalla fine della chemio) che la scomparsa del tumore (effetto della chemio) alla MDB.
        Lei si sente proprio di escludere che ci siano dei casi in cui si verifica questo?

        Vede lei ed i suoi colleghi fate danni all’umanità indicibili..

        A me sembra che i danni li facciate voi, consigliando persone ad abbandonare terapie debilitanti, ma di comprovata (a livello statistico) utilita’, in cambio di una terapia della quale non vi sono verifiche adeguate.

        Ma poiché nessuna ingiustizia dura per sempre sono certa che presto sarete resi innocui dalla verità.

        Lei, nell’ambito della sua religione, si dedica anche a fare profezie?

  19. Quando leggo articoli del genere non posso non pensare che ci sia dietro un interesse a difendere le case farmaceutiche che campano con la chemioterapia. Anche le risposte date a vari commenti tendono ad essere elusive. Io dico difendo la libertà di cura: ognuno deve curarsi come meglio crede e deve essere informato dai medici, cosa che adesso comincia ad essere fatta mentre 20 anni fa no. Voi dite che mancano le prove sull’efficacia della cura. Allora ditemi perché varie riviste scientifiche mondiali ed anche il tanto considerato Veronesi hanno dichiarato la validità di melatonina, somatostatina e vitamine contenute nella miscela Di Bella? Mia moglie lotta da 20 anni col tumore e nel 2000 il medico che le faceva la chemioterapia che non aveva fatto alcun effetto, dinanzi a me che chiedevo spiegazioni, in piedi senza alcun tatto, mi disse: “si sua moglie morirà ma questa è l’unica cura e lei deve invogliarlo a farla.” A quel punto, anche d’accordo col medico di base, l’ho convinta a passare alla Di Bella. Ebbene in 3 anni la metastasi al fegato scomparve del tutto! Purtroppo abbiamo fatto l’errore di non continuarla ed il male si è ripresentato dopo 7 anni, ma è ancora in vita con varie metastasi curandosi in modo multidisciplinare con metodi tradizionali, MDB e omeopatia. In conclusione viva la libertà di cura!!!!

    • E.K.Hornbeck // 3 luglio 2016 alle 16:13 // Rispondi

      @ Gaetano

      Quando leggo articoli del genere non posso non pensare che ci sia dietro un interesse a difendere le case farmaceutiche che campano con la chemioterapia.

      Certo: quando si leggono articoli in contrasto con la propria religione, non si puo’ fare a meno di pensare che dietro ci sia il maligno.

      Io dico difendo la libertà di cura: ognuno deve curarsi come meglio crede e deve essere informato dai medici, cosa che adesso comincia ad essere fatta mentre 20 anni fa no.

      Assolutamente d’accordo su questo.
      Ma lei e’ gia’ libero di curarsi come meglio crede o anche di non curarsi.
      Voi volete altro: voi volete scegliervi la cura che preferite e che questa vi sia pagata dalla collettivita’ (Stato, Regione o quello che e’).
      Questa e’ una cosa un po’ diversa dalla “liberta’ di cura”.

      Voi dite che mancano le prove sull’efficacia della cura. Allora ditemi perché varie riviste scientifiche mondiali ed anche il tanto considerato Veronesi hanno dichiarato la validità di melatonina, somatostatina e vitamine contenute nella miscela Di Bella?

      Ma si puo’ mai sapere chi ha messo in giro la balla che la comunita’ scientifica affermerebbe (o avrebbe affermato in passato) che i singoli componenti della MDB sarebbero, sempre e comunque, dannosi o innoqui?
      Non e’ assolutamente vero.
      Da decenni si studiano gli effetti dei vari componenti della MDB.
      La scienza ne riconosce, componente per componente, l’utilita’ in alcuni casi e non in altri. Il problema e’ che i sostenitori della MDB ne sostengono la validita’ in tutti i casi e con ogni tipo di tumore.
      Inoltre, anche dimostrando l’efficacia antitumorale delle singole componenti non si dimostra per nulla l’efficacia del complesso.
      L’efficacia della MDB deve essere dimostrata in quanto tale, non facendo autostop scientifico cercando di basarsi sulle (parziali) dimostrazioni di efficacia delle singole componenti.

      Mia moglie lotta da 20 anni col tumore e nel 2000 il medico che le faceva la chemioterapia […]

      Mi dispiace per le traversie di sua moglie e vi faccio i miei migliori auguri.
      Ma, anche a costo di diventare noioso, mi ripeto: i casi singoli non hanno rilevanza scientifica.
      Il tentativo di voi fedeli della MDB di imporre la validita’ scientifica della Multiterapia a forza di testimonianze individuali, cercando di far passare in cavalleria la necessita’ di adeguati studi e adeguati trial clinici, non fa altro che contribuire all’idea che la MDB sia un fenomeno mediatico e non scientifico.
      Se davvero la MDB e’ efficace (cosa che non credo ma che non mi sento di escludere a priori) l’insistere nel cercare di dimostrarlo a forza di testimonianze di casi individuali non puo’ far altro che ritardarne il riconoscimento da parte della comunita’ scientifica.

  20. Nicoletta,

    Poi la chemio mdb cos’è?
    Sono le 20 molecole chimiche elencate dal dott. Di Bella nell’unico resoconto riguardante la sola chemio MDB e questa, scrive sempre il dott. Di Bella, viene somministrata per via orale, sottocutanea, intramuscolare ed endovenosa, come quasi tutte le chemio.

    avrebbe visto una slide
    l’ho vista e pubblicata sul mio blog. Ho anche calcolato il tasso di remissione per 5 anni (11 pazienti su 29 = 38%) per le 29 pazienti affette da tumori al seno non specificati ( per quanto ne sappiamo potrebbe essere benigno, il dott. Di Bella scrive che per 12 casi non ha analisi molecolari, presumo che non lo sappia nemmeno lui),. Poi l’ho confrontato con il tasso medio delle terapie scientificamente fondate. Invito lei e i lettori a fare altrettanto:

    stadio 0-I: >99%
    stadio II: 93%
    stadio III: 72%
    stadio IV (metastasi diffuse): 22-26%

    Nella slide e nell’articolo, c’è un errore. Il dott. Di Bella scrive a p. 662, colonna di destra in alto, di aver curato 29 pazienti tra marzo 2006 e dicembre 2012. Però calcola la percentuale delle remissioni su 20 soltanto, senza precisare se 7 erano vive nel dicembre 2012 o se erano morte anche loro come le due donne sopravvissute per meno di 2 anni.

    una terapia biologica..Biologica. Informarsi, bisogna informarsi
    Ci informi lei per favore. Può fare un esempio di una terapia antitumorale che non è biologica?

    em>Vede lei ed i suoi colleghi fate danni all’umanità indicibili
    Perché invito tutti a leggere quello che scrive e dice il dott. Di Bella e a confrontarlo con l’efficacia delle terapie basate sull’evidenza scientifica e a farsi domande?
    Lei ha provato? Se sì, per favore può fare un esempio dei danni ha subito?

    gaetano,
    in modo multidisciplinare con metodi tradizionali, MDB e omeopatia. In conclusione viva la libertà di cura!!!!
    auguri a sua moglie e a lei, fate bene a usare della libertà di cura. Per la gente che amiamo credo che siamo tutti pronti a sfidare la statistica (io senz’altro).

    Quando leggo articoli del genere non posso non pensare che ci sia dietro un interesse a difendere le case farmaceutiche.
    E’ vero il contrario. So già che non mi crede o non mi insulterebbe così, quindi invito anche lei a leggere l’articolo del dott. Di Bella nell’articolo che ho linkato sopra. Le basta guardare la seconda colonna della tabella 1 a pagina 662 e contare gli ingredienti della chemio. Vedrà con i suoi occhi che sono 20, alcuni da prendere 3 volte al giorno. Rendono molto di più alle case farmaceutiche dell’asportazione di un tumore (maligno, ovviamente) anche perché bisogna prenderli sempre.

  21. Credere o non credere?
    A chi?
    A big pharma?
    Ognuno crede a chi gli pare.
    Io credo al prof. Luigi Di Bella e al dr. Giuseppe Di Bella.

    • Hydra viridis // 4 luglio 2016 alle 15:02 // Rispondi

      Credere o non credere?
      A chi?
      A big pharma?

      Mi sembra si sia scordato il piu’ popolare di tutti:
      e’ tutto un magna magna.
      (ref: Qualunquismo for dummies)

      Ognuno crede a chi gli pare.

      Amen.
      Basta che siate coerenti e non vi si debba piu’ sentir piu’ nominare invano
      Galileo Galilei e il metodo scientifico.

    • E.K.Hornbeck // 4 luglio 2016 alle 20:17 // Rispondi

      @ Bruno Zanella

      Credere o non credere?
      A chi?
      A big pharma?

      Non saprei.
      Lei crede che a big pharma dispiacerebbe davvero tanto se si sviluppasse una cura che salva tutti i malati di cancro facendo proseguire a tempo indeterminato la cura medesima?

      Ognuno crede a chi gli pare

      Ovvio.

      Io credo al prof. Luigi Di Bella e al dr. Giuseppe Di Bella.

      Io no.
      E credo anche che sostenere una teoria del complotto sia il penultimo stratagemma di chi e’ privo di argomenti convincenti.

  22. Bruno Zanella,
    l’articolo di Le Scienze non spiega perché bisogna credere a big pharma soltanto quando vende 20 farmaci della chemio Di Bella. Può spiegarcelo lei, per favore?

    • Intanto il MDB non è una “chemio” nel senso che le si attribuisce in ambito di cure dei tumori.
      il MDB è una cura prevalentemente biologica con alcune componenti chimiche.
      Quando si parla di Big Pharma non si intende generalmente l’apparato produttivo, per il quale siamo grati alle case farmaceutiche, si parla appunto di “Big”, cioè di troppo grandi potentati economici il cui scopo principale è guadagnare denaro.
      Se queste entità economiche tendessero al benessere dell’umanità sarebbero meno BIG e più affidabili.

      • E.K.Hornbeck // 5 luglio 2016 alle 20:26 //

        @ Bruno Zanella
        Intanto il MDB non è una “chemio” nel senso che le si attribuisce in ambito di cure dei tumori.

        Chiaro che se lei identifica la “chemio” con il maligno, la presenza di chemioterapici nella terapia che ritiene salvifica non puo’ che passare, attraverso un’operazione squisitamente negazionista, dalla contestazione della relativa etichetta.

        il MDB è una cura prevalentemente biologica con alcune componenti chimiche.

        Non sapevo che biologia e chimica fossero alternative.
        Quindi immagino che le componenti chimiche delle terapie non abbiano alcun effetto biologico e che la biologia abbia un fondamento esoterico e nessuna correlazione con gli elementi chimici riportati nella tavola di Mendeleev.

        Quando si parla di Big Pharma non si intende generalmente l’apparato produttivo, per il quale siamo grati alle case farmaceutiche, si parla appunto di “Big”, cioè di troppo grandi potentati economici il cui scopo principale è guadagnare denaro.

        Comodo cercare di separare il bene (l’apparato produttivo) dal male (gli interessi economici).
        Come se il primo non fosse alimentato dal secondo.

        Se queste entità economiche tendessero al benessere dell’umanità sarebbero meno BIG e più affidabili.

        E se esistesse Babbo Natale…
        E se i politici fossero tutti onesti…
        E se la MDB curasse tutti i tumori con un 100% di successo…

        E si’, sarebbe un universo decisamente piu’ gradevole.

  23. Bruno Zanella,
    secondo la Treccani, la somministrazione di farmaci anti-tumorali si chiama chemioterapia. E’ fatta da ignoranti?

    il MDB è una cura prevalentemente biologica con alcune componenti chimiche
    Perché non crede a quello che scrive il dott. Di Bella nel suo resoconto? Elenca unicamente sostanze chimiche .
    4 sono insiemi di sostanze in compresse o in fiale vendute in farmacia. Le altre 16 sono sostanze chimicamente pure. Alcune sono simili alle molecole esistenti negli animali come le somatostatine e nelle piante come la vitamina C (acido L-ascorbico, in realtà). Altre non esistono in natura e sono state inventate come la ciclofosfamide o l’octreoctide LAR.

    Sono sostanze prodotte da Bayer, BASF, Bristol Myers, Merck, Pfizer, Novartis… Secondo lei, sono piccole aziende o sono proprio le “BIG” di cui parlava il numero di Le Scienze che lei cita?

    • secondo la Treccani, la somministrazione di farmaci anti-tumorali si chiama chemioterapia
      Proprio no!
      Solo per farmaci sintetici.
      Treccani:
      «chemioterapia Ramo della terapia che studia l’impiego di farmaci sintetici nella cura delle malattie infettive; per estensione, la cura di affezioni di altra natura con prodotti di sintesi (chemioterapia delle elmintiasi, chemioterapia dei tumori ecc.). Compito fondamentale della c. è la ricerca e la preparazione di molecole dannose per l’agente infettante o parassitario e per le cellule neoplastiche ma scarsamente lesive per le cellule normali dell’organismo»
      E’ la Somatostatina la sostanza principe che è biologica e non di sintesi.
      Se poi vogliamo chiamare le vitamine il betacarotene l’acido retinoico sostanze chimiche di sintesi…
      Riguardo BIG PHARMA il mio commento è da un’altra parte che qui riassumo.
      C’è l’aspetto economico che fa dei grandi produttori di farmaci dei voraci accumulatori di capitali tanto da essere chiamati BIG e c’è l’aspetto tecnico/ scientifico.
      Quindi prima di fidarsi occorre controllare…
      I prodotti di BIG PHARMA usati nel MDB sono controllati con analisi periodiche, proprio per verificarne l’efficacia.
      E’ una questione di fiducia.. fidarsi di chi fa i controlli..
      Capito?

      • Hydra viridis // 6 luglio 2016 alle 11:29 //

        Proprio no! Solo per farmaci sintetici.

        Curioso come uno dei chemioterapici piu’ noti, il Taxolo, non sia un prodotto di sintesi di BigPharma ma sia il prodotto naturale dalla corteccia del tasso. Curioso anche come, pur essendo un prodotto naturale e che per definizione, secondo alternativi e complottisti, non dovrebbe essere di interesse economico per BigPharma abbia al contrario attratto la Bristol-Myers che lo ha fatto suo chiamandolo Paclitaxel.
        Oh giusto perche’ lo sappia, il Taxolo non e’ ne’ l’unico composto della famiglia dei Taxani ne’ una mosca bianca. Per dire …la Vinca rosea produce una famiglia di composti con attivita’ antitumorale: Vincristina, Vinorelbina,…non mi dica che non ha mai visto una pervinca..

        Treccani:

        mmm…non mi sembra proprio quel che si dice un riferimento per l’oncologia, lei che dice che ricercatori e medici studiano sulla Treccani ?
        Ecco piu’ che ‘Proprio no!’ sarebbe stato piu’ appropriato ‘Proprio non so!’.

        I prodotti di BIG PHARMA usati nel MDB sono controllati con analisi periodiche, proprio per verificarne l’efficacia.

        davvero ? E dove lo avrebbe letto ?

      • x Hydra viridis
        per quanto riguarda la Treccani sono d’accordo, ma la mia era una risposta ad una citazione (sbagliata) della stessa Treccani… bastava leggere poco sopra.
        Riguardo al Taxolo non so nulla, però non credo lo somministrino in forma di corteccia…
        I prodotti delle industrie farmaceutiche utilizzati dal MDB sono controllati periodicamnte dalla fondazione Di Bella.

      • E.K.Hornbeck // 6 luglio 2016 alle 19:46 //

        @ Bruno Zanella

        E’ la Somatostatina la sostanza principe che è biologica e non di sintesi.
        Se poi vogliamo chiamare le vitamine il betacarotene l’acido retinoico sostanze chimiche di sintesi…

        Quindi lei ritiene che le terapie basate su sostanze di sintesi siano certamente dannose, se non capisco male.
        E’ anche convinto che le sostanze che si trovano in natura abbiano certamente un effetto positivo o e’ disposto a considerare l’ipotesi che anche queste possano essere dannose?
        E per quanto riguarda le sostanze che si trovano in natura ma che vengono prodotte industrialmente tramite processi di sintesi? Ritiene siano dannose come le sostanze (esclusivamente) sintetiche o pensa che abbiano lo stesso effetto delle medesime sostanze prodotte, ad esempio, da una pianta?

        E, sopratutto, si rende conto che una concezione secondo la quale cio’ che e’ (esclusivamente?) sintetico e’ necessariamente dannoso e’ di tipo religioso/filosofico e non di tipo scientifico?

        E’ una questione di fiducia.. fidarsi di chi fa i controlli..

        Non e’ solo una questione di fiducia.
        E’ anche questione di non farsi condizionare dalle proprie idee preconcette.
        Altrimenti si dara’ fiducia solamente a coloro che sono disponibili a confermarle.

        Se lei parte dal presupposto che i prodotti esclusivamente di sintesi non possono che avere effetti negativi sull’organismo, automaticamente escludera’ (non concedera’ fiducia al)le fonti che, al contrario, le diranno che un chemioterapico sintetico e’ stato testato con successo e che e’ risultato piu’ utile di un placebo o di un altro farmaco, magari basato su una sostanza presente in natura.
        E, allo stesso tempo, lei sara’ disposto a concedere acriticamente fiducia a chi afferma che una terapia, basata su una sostanza presente in natura, ha una straordinaria efficacia. E sara’ disposto a crederlo anche in assenza di verifiche sperimentali a doppio cieco. Potra’ persino essere tentato di negare l’utilita’ stessa di una verifica a doppio cieco.

      • x E.K.Hornbeck
        non hai proprio capito nulla di quello che ho detto
        devi seguire il dibattito altrimenti non capisci
        mai detto che i prodotti di sintesi sono nocivi mentre quelli naturali non lo sono
        si discuteva sul temine “chemio”

      • E.K.Hornbeck // 7 luglio 2016 alle 23:18 //

        @ Bruno Zanella

        non hai proprio capito nulla di quello che ho detto

        Se non ho capito nulla di quello che ha detto, vuol dire che lei non si sa spiegare.
        E, comunque, non mi sembra di averla autorizzata a darmi del tu.

        devi seguire il dibattito altrimenti non capisci […] si discuteva sul temine “chemio”

        Forse e’ proprio lei che deve seguire meglio; lei che si e’ inserito in un dibattito un po’ piu’ articolato. Io le ho fatto delle domande specifiche che non riguardano l’esatta definizione del termine “chemio” ma il senso della suo scetticismo nei riguardi delle terapie che vi sono associate.
        Cosi’ come e’ libero di credere a chi le pare, lei e’ anche libero di rispondere o di non rispondere alle mie domande. E’ persino libero di insultarmi, se lo desidera. Ma non puo’ ragionevolmente pretendere che “il dibattito” si riduca, e si esaurisca, su un aspetto marginale dello stesso.

        mai detto che i prodotti di sintesi sono nocivi mentre quelli naturali non lo sono

        Ho forse scritto che lei ha affermato questo?
        Mi rimane pero’ il dubbio che lei lo pensi.
        Il fatto che lei, sostenitore nell’efficacia della MDB, scriva che “il MDB è una cura prevalentemente biologica con alcune componenti chimiche” mi fa legittimamente pensare che lei identifichi “biologico” con “buono” e “chimico” (poi ha chiarito “di sintesi”) con “cattivo”.
        Aggiungiamo che lei interviene dopo Enrico (lei lo ha seguito il dibattito?), che ha sostenuto che “ci sono persone che si curano e persone che si sono salvate con terapia biologica ,al contrario di chemio cancerogene”, e Nicoletta, che ci ha scritto che “chi segue MDB abbandona la chemio per una terapia biologica, non omeopatica, non altro. Biologica.”, mi fa venire il dubbio che lei — insieme a Enrico, Nicoletta e magari altri — proprio questo pensi e che questa possa essere una convinzione ampiamente condivisa tra i sostenitori della MDB.
        Il fatto che lei cerchi tenacemente di negare l’etichetta di “chemio” alla MDB, pur in presenza di chemioterapici nella stessa, mettendo anche in risalto la presenza di componenti “biologiche”, mi conferma nel dubbio.
        Dubbio che permane, come le dicevo, dal momento che lei non ha mai detto (scritto, a commento di questo post) che “i prodotti di sintesi sono nocivi mentre quelli naturali non lo sono” ma, a quanto mi risulta, non ha mai neppure affermato il contrario.

  24. Hydra viridis // 11 luglio 2016 alle 12:05 // Rispondi

    @bruno Zanella:mai detto che i prodotti di sintesi sono nocivi mentre quelli naturali non lo sono si discuteva sul temine “chemio”

    In effetti ora, dicendo che non intendeva dire che i prodotti di sintesi sono nocivi, non si capisce piu’ cosa intendesse dire con (la cito testualmente) “E’ la Somatostatina la sostanza principe che è biologica e non di sintesi. (Bruno Zanella)”. In effetti l’unica cosa chiara e’ la confusione con cui affronta questi temi e di cui non sembra neanche rendersene conto.
    Chissa’, per dire, che idea si dev’essere fatto dell’Octreotide, analogo sintetico della Somatostatina piu’ attivo e con meno effetti collaterali.

    Riguardo al Taxolo non so nulla, però non credo lo somministrino in forma di corteccia…

    Be’ mi ringrazi, adesso anche lei sa che il Taxolo e’ un chemioterapico della medicina ufficiale ed e’ una sostanza naturale o come direbbe lei, biologica. Ma tornando alla sua obiezione : le risulta che ai pazienti che scelgono il MDB venga somministrata la Somatostatina come molecola o gli ipotalami che la producono ?

6 Trackbacks / Pingbacks

  1. Un po' di serietà, per favore - Ocasapiens - Blog - Repubblica.it
  2. Barbecue con Giove - Ocasapiens - Blog - Repubblica.it
  3. Frontiere della scienza o della pseudoscienza? – OggiScienza
  4. E se l’Ordine dei medici facesse ordine in casa sua? – OggiScienza
  5. Il consenso "ascientifico" - Ocasapiens - Blog - Repubblica.it
  6. Una coperta da 11 kg e 3,4 milioni di dollari – OggiScienza

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: