10 libri di scienza da mettere sotto l’albero

Dalla carne al sesso, dalla matematica alle energie misteriose. Dai misteri dell'intelligenza animale a quelli dei pregiudizi. Ecco i consigli di Oggiscienza per un Natale scientfico!

Crediti immagine: Vasile Cotovani, Flickr

CULTURA – Come ormai è consuetudine, anche quest’anno OggiScienza vi propone qualche consiglio di lettura da regalare (o regalarci) sotto l’albero! Quando pensiamo alle vacanze ci viene in mente senza dubbio prima di tutto il cenone della Vigilia, e quale regalo migliore se non un’occasione per riflettere su ciò che mangiamo e soprattutto su come lo cuciniamo? Come acquistare i giusti tagli e cucinarli nel modo corretto? “La Scienza della Carne” (Gribaudo), l’ultimo libro di Dario Bressanini, ci racconta la struttura, il colore, il sapore, la consistenza e la succosità della carne a seconda della cottura, attraverso applicazioni sperimentali dei principi chimici e fisici illustrati.

Sempre sul versante salute, ma da una prospettiva completamente diversa – la salute pubblica – segnaliamo “La Salute Disuguale” (Il Pensiero Scientifico Editore), l’ultima fatica del noto epidemiologo sir Michael Marmot (che OggiScienza ha già recensito qui), che rappresenta una sintesi mirabile di quello che c’è da sapere sul tema delle disuguaglianze di salute nel mondo: come si intersecano povertà, istruzione, lavoro, alimentazione e stili di vita per produrre quella che oggi chiamiamo salute.

Uno sguardo all’attualità, specie dopo i tristi fatti di Berlino, un buon libro da mettere sotto l’albero è certamente “Fare i conti con l’ignoto. Governare l’incertezza: epidemie improvvise, catastrofi naturali, attentati terroristici” (Mondadori), di Maurizio Barbeschi e Paolo Mastrolilli. Questo libro, nato dall’incontro fra Maurizio Barbeschi, che da anni lavora all’Organizzazione Mondiale della Sanità in vari contesti di crisi nel mondo – dalla Siria all’Iraq, dall’Africa al Messico – con il giornalista Paolo Mastrolilli, riflette sui diversi tipi di ignoto e sugli strumenti che possiamo mettere in campo per reagire alla minaccia.

Sempre di attualità è Connectography (Fazi Editore), l’ultimo libro del famoso giovane analista Parag Khanna, che rappresenta una mappa dettagliatissima della nostra contemporaneità, dove il concetto di rete globale, dalle migrazioni alle supply chains, sta surclassando quello di confine geografico. Una lucida analisi del presente, del nostro recente passato e soprattutto del nostro futuro che ci attende.

Che cos’è un pregiudizio e come si forma? È nato prima il giudizio o il pregiudizio? Cerca di fornire una risposta a queste domande l’ultimo libro di dal titolo “Il pregiudizio universale. Un catalogo d’autore di pregiudizi e luoghi comuni” (Laterza) che ci fa riflettere sullo statuto dei pregiudizi e dei luoghi comuni noti e meno noti. “Perché – come recita un facile aforisma – il pregiudizio peggiore è proprio quello di chi crede di non avere pregiudizi”.

C’è pane anche per gli amanti della fisica, con l’ultimo libro di Marco MalvaldiL’infinito tra parentesi. Storia sentimentale della scienza da Omero a Borges” (Rizzoli), una corsa nel tempo dall’antica Grecia fino ai giorni nostri, alla scoperta delle molte analogie fra il linguaggio della scienza e quello della poesia.

Per gli appassionati matematici segnaliamo invece “Storia umana della matematica” (Einaudi) di Chiara Valerio, che attraverso le storie di sei matematici veri e uno finto ci racconta in modo avvincente tutto quello che ruota intorno alla vita di un grande scienziato: gli amori, le letture, le delusioni, le paure, la fortuna. E l’inizio, quella magica scintilla che dà il via a quella che diventerà una carriera scientifica.

La pseudoscienza è invece al centro dell’ultimo saggio di Silvano Fuso “Energie misteriose” (C1V Edizioni) che esamina gli utilizzi il più delle volte inappropriati dell’espressione “energie misteriose” nel linguaggio comune. In tal modo si parla di energia in contesti a essa del tutto estranei, attribuendole significati completamente diversi da quello che possiede in ambito scientifico, generando inevitabilmente rischiose confusioni e fraintendimenti.

Per chi si interessa di comportamento animale consigliamo invece “Siamo così intelligenti da capire l’intelligenza degli animali?
di Frans de Waal (Raffaello Cortina Editore), che Oggiscienza ha recensito qui, e adatto sia a un pubblico già esperto ma anche a chi si fa affascinare dal comportamento animale per la prima volta.

Concludiamo con un consiglio di lettura succoso per rilassarsi (imparando) durante queste vacanze: Si tratta di “Hot – La scienza sotto le lenzuola” (Codice Edizioni) della giornalista scientifica Alice Pace, che esamina passo passo tutto quello che avviene nel nostro corpo prima, durante e dopo un rendez-vous amoroso, ma…con gli occhi della scienza. Una preziosa raccolta di curiosità, dati, statistiche e ottimi consigli per riflettere anche con uno sguardo razionale sul mondo del sesso.

@CristinaDaRold

Leggi anche: Libri: i consigli di OggiScienza per l’estate

Pubblicato con licenza Creative Commons Attribuzione-Non opere derivate 2.5 Italia.   

Informazioni su Cristina Da Rold ()
Freelance (data) journalist and scientific communicator

2 Commenti su 10 libri di scienza da mettere sotto l’albero

  1. Cristina Da Rold // 22 dicembre 2016 alle 11:03 // Rispondi

    L’ha ribloggato su Cristina Da Rold.

2 Trackbacks / Pingbacks

  1. 10 libri di scienza da mettere sotto l’albero – ReportNews
  2. LIBRI – Io, trafficante di virus. Il nuovo libro di Ilaria Capua – OggiScienza

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: