giovedì, Agosto 22, 2019

PODCAST

PODCAST

MrPod – La pennetta per leggere il genoma

MRPOD - Nuova puntata del nostro podcast. Pochi giorni fa la Oxford Nanopore Technologies ha dichiarato di aver creato un dispositivo non più grande di una pennnetta USB in grado di analizzare velocemente e a costi contenuti il DNA di un individuo. A soli dieci anni dal primo sequenziamento dell'intero genoma umano ormai il giorno in cui ognuno di noi potrà conoscere i segreti del proprio DNA (se lo volesse) è vicino. Francesca Petrera ne parla con Elia Stupka, codirettore del Centro di medicina traslazionale e bioinformatica del San Raffaele di Milano.
LA VOCE DEL MASTERPODCAST

Science Forward – Le fabbriche delle cellule

LA VOCE DEL MASTER - Continua ScienceForward, il podcast del Master in in Giornalismo Scientifico Digitale della Sissa di Trieste. Lo aspettavate, vero? Seguiteci ogni due settimane su OggiScienza. La ricerca sulle cellule staminali è una delle frontiere più affascinanti della medicina rigenerativa. L’idea di disporre di veri e propri tessuti “di ricambio” costruiti ad hoc per ognuno di noi sta guidando i ricercatori nello sviluppo di nuove e sempre più sofisticate applicazioni. L’uso delle cellule staminali ha già raggiunto importanti traguardi: ne approfondiremo alcuni con Enrico Lucarelli, biologo all’Istituto Ortopedico Rizzoli di Bologna e Stefano Ferrari, della Fondazione Banca degli Occhi del Veneto.
PODCAST

MrPod – Voglio fare l’astronauta

ASCOLTA IL PODCAST! MRPOD - Nuova puntata del nostro podcast, dedicata all'esplorazione spaziale. Sei mesi sulla Stazione Spaziale Internazionale e non sentirli. Paolo Nespoli, il nostro astronauta nazionale, è reduce da una lunga permanenza nello spazio (un record per un astronauta italiano) e ha raccontato a Matteo Soldi come si passa il tempo sulla ISS, fra esperimenti scientifici e sessioni su Twitter. Buon Ascolto!
LA VOCE DEL MASTERPODCAST

ScienceForward – Macchine con gli occhi

ASCOLTA IL PODCAST! LA VOCE DEL MASTER – Inizia ScienceForward, il podcast del Master in Giornalismo Scientifico Digitale della Sissa di Trieste. Seguiteci ogni due settimane sulle pagine di Oggiscienza. Le macchine fotografiche di ultima generazione sono in grado di scattare “fotografie intelligenti": riconoscono l’ambiente circostante, i visi delle persone e sanno come regolare automaticamente le proprie impostazioni. Ma qual è stato il percorso della macchina fotografica e come si è giunti a tecnologie così avanzate, che imitano la visione umana? Lo scopriremo con le interviste al neuroscienziato Davide Zoccolan...
PODCAST

MrPod – La fisica è (anche) donna

MRPOD - La fisica è stata storicamente un ambiente in cui le donne hanno avuto poco spazio. Fra i fisici famosi del secolo scorso, solo Marie Curie è entrata nell'immaginario comune, insieme ad Einstein, Botlzmann, Feynman e tanti altri uomini. Oggi però le cose cambiano e ci sono sempre più donne anche nelle posizioni di maggior responsabilità nella fisica nucleare e delle particelle (e all'Italia in questo spetta un primato). Noi abbiamo sentito Patrizia Rossi, dell'INFN, neonominata vicedirettore della Divisione fisica dei Jefferson Lab, in Virginia, negli Stati Uniti, e Fabiola Gianotti, responsabile dell'esperimento ATLAS di LHC, al Cern di Ginevra.
PODCAST

MrPod – Ma che freddo fa

MRPOD- L'Italia è nella morsa del gelo. Qui a Trieste da dove trasmette Oggiscienza, la Bora a 150 km all'ora non ci molla da dieci giorni, nel resto del Paese la neve mette in difficoltà anche città che non se l'aspettavano proprio, come Roma. Da dove viene questo freddo, ma soprattutto quanto durerà? Lo abbiamo chiesto a Silvio Davolio, meteorologo e ricercatore all'Istituto di Scienze dell'Atmosfera e del Clima del CNR
PODCAST

MR POD – Le arance della salute

MR POD - La prevenzione dei tumori passa anche per lo stomaco: tanta verdura, niente bevande zuccherate, poca carne rossa e niente carne in scatola: una dieta di questo genere aiuta a ridurre il rischio di sviluppare un tumore, e quest'anno AIRC (l'associazione Italiano per la Ricerca contro il Cancro) punta decisamente sulla sensibilizzazione del pubblico in fatto di dieta. Sabato 4 Febbraio prossimo sarà possibile inoltre sostenere la ricerca contro il cancro comprando le "arance della salute" (il ricavato verrà devoluto alla ricerca) che verranno offerte al pubblico in numerose piazze italiane proprio da AIRC. Anna Villarini, dell'Istituto Nazionale Tumeri, ci parla di prevenzione dei tumori e dieta e ci racconta l'iniziativa di AIRC.
AMBIENTEECONOMIAPODCAST

GreenJobs: la stufa che non inquina

GREENJOBS - “I blocchi del traffico sono solo un palliativo. Per abbattere le polveri sottili in città dobbiamo investire sui sistemi di riscaldamento”. A sostenerlo è l’ingegner Gianfranco Pellegrini che all’Area Science Park di Trieste ha inventato “TINA, la caldaia che non inquina”. Produce 70% di energia rinnovabile, abbatte le emissioni gassose nocive e può sostituire, senza ristrutturazioni, la vecchie caldaie funzionando con impianti a termosifone. TINA è uno dei progetti di punta di Enerplan, il piano strategico di AREA e del Ministero dell’Ambiente per la produzione e l’uso efficiente dell’energia. Il primo prototipo da 100 Kw sarà presto in commercio. Abbiamo intervistato Gianfranco Pellegrini.
PODCAST

Due scosse vicine ma scollegate

CRONACA - Stanotte una scossa nel veronese, alle 0.54, magnitudo 4.2; questa mattina nel parmense, alle 9.06, di magnitudo 5.1. Casualità? Pare sì, come ci spiega Pierluigi Bragato, sismologo del centro di ricerche sismiche dell'OGS. Le due scosse non sarebbero collegate e ciscuna di esse rientrerebbe in una sequenza sismica diversa. Bragato inoltre spiega come mai la scossa di Parma si è sentita anche molto lontano, ma per fortuna i danni sono stati minimi, non più di qualche calcinaccio caduto. Ascoltate l'intervitsta!
PODCAST

MrPod – Il tempo è in crisi

MRPOD - Ieri, oggi, domani. Ci sembrano concetti chiari, condivisi. Un'ora è un'ora per tutti. Ma la scienza c'insegna che spesso il mondo non è come ci appare a prima vista. E anche il tempo non è assoluto come tendiamo a pensare nella nostra vita quotidiana. Un secolo fa, la teoria della relatività generale di Albert Einstein ha smantellato il concetto di tempo galileiano, universale, dimostrando che ore, minuti, secondi si possono contrarre e dilatare a seconda della velocità a cui ci si muove. Più è alta la velocità, più le lancette rallentano. Ma anche la gravità distorce il tempo: maggiore è l'una, più lento è l'altro, così che per chi vive al mare le giornate passano (in maniera infinitesimale) più lentamente rispetto a chi vive in montagna e addirittura nell'Universo, in prossimità dei buchi neri che esercitano un fortissimo campo gravitazionale, l'orologio di un osservatore esterno si fermerebbe
1 5 6 7 8 9
Page 7 of 9