mercoledì, Novembre 25, 2020

archiveGiappone

ricerca

Non finisce qui per le staminali di Haruko Obokata

CRONACA - Non finisce bene (in realtà pare non finisca affatto) la vicenda di Haruko Obokata, la scienziata giapponese del Riken Center for Developmental Biology accusata di aver falsificato parte del materiale di due paper pubblicati su Nature a gennaio, nei quali si illustrava una tecnica innovativa e decisamente rivoluzionaria per ottenere cellule staminali. Secondo quanto riportato da Obokata e i suoi co-autori, sarebbe stato possibile ottenere cellule staminali pluripotenti a partire da cellule del sangue mature, semplicemente sottoponendole a condizioni di stress come abbassamento del pH o pressione meccanica sulla membrana cellulare.
CRONACASPECIALI

Fukushima, tre anni dopo

Quasi 20.000 vittime tra morti e dispersi, un terremoto di magnitudo nove, uno tsunami, tre reattori severamente danneggiati e un rilascio di materiali radioattivi pari al 20% di Chernobyl. In altre parole, Fukushima.

Tamiflu, influenza e papere

Cosa succederebbe se delle papere che nuotano spensierate in un fiume assumessero del Tamiflu? Potrebbe sembrare uno scenario irreale, ma come spiega un nuovo studio svedese potrebbe facilmente accadere.
1 2 3
Page 1 of 3