giovedì, Ottobre 17, 2019

archivegenetica

CRONACA

La biologia dell’ascolto musicale

NOTIZIE - Questi tipo di ricerche sono sempre molto ambiziose. In questo caso i ricercatori finlandesi autori di uno studio pubblicato sul Journal of Human Genetics hanno indagato la basi biologiche della propensione umana all’ascolto della musica, isolando persino un gene. Si tratta in effetti di uno dei primi studi in assoluto a indagare le basi molecolari dell’ascolto musicale.

Valentino e Valentina

CRONACA - Su PLoS Biology è uscito “Noncanonical compensation of zygotic X transcription in early Drosophila melanogaster development revealed through single-embryo RNA-seq” di Susan Lott e altri genetisti del gruppo di Michael Eisen all'università della California, Berkeley. Anche se dal titolo non sembra, è una ricerca sulla parità sessuale

Coscia vaccinata o petto transgenico?

Con l'aggiunta di un transgene, i polli potrebbero produrre molecole che impediscono al virus dell'influenza aviaria di replicarsi nelle loro cellule. Per ora i polli transgenici infettati con il virus H5N1-HPAI ne sono morti, ma hanno contagiato pochi dei polli sani, transgenici e non, con i quali erano in contatto CRONACA - La notizia è stata riferita dai giornali con ottimismo, ma il galletto transgenico allo spiego non è per domani. All'università di Cambridge e al Roslin Institute di Edinburgo, si legge su Science, i virologi, genetisti e veterinari coordinati da...
CRONACA

Carnivori pentiti

NOTIZIE - Una questione di gusto: come fa l’evoluzione a costringere un animale carnivoro a nutrirsi di foglie di bambù? Gli toglie il gusto per la carne. Il panda è un animale per certi versi incredibile: si tratta infatti di un ex-carnivoro che per questioni di necessità è passato a una dieta strettamente vegetariana. Con tutti gli svantaggi del caso, visto che per potersi mantenere su questa dieta il panda non può far altro che sgranocchiare foglie di bambù tutto il santo giorno.
CRONACA

Stupida Intelligenza

NOTIZIE - Elegante, semplice, verrebbe da dire geniale, ma qui l’intelligenza non c’entra (se non quella degli scienziati che hanno condotto la ricerca). A volte sono sinceramente stupita che molti si sentano a disagio nel pensare che la complessità della natura (e ciò che noi esseri umani percepiamo come bellezza) sia il prodotto di poche semplici (e cieche) regole di base e preferiscano piuttosto invocare l’opera creatrice di un’intelligenza divina (disegno intelligente). Personalmente trovo confortante il fatto che siamo tutti senza eccezione frutto di forze per così dire “democratiche” (e non è meraviglioso che tanta complessità emerga da tanta banalità?). Il lavoro di Enrico Coen lascia senza fiato: combinando genetica sperimentale e simulazioni al computer lo scienziato sta ricostruendo come solo grazie all’interazione dei geni vengono create le forme complesse della natura.

Oskar era truccato

[fruitfly] IL PARCO DELE BUFALE - La custode s'inorgoglisce di essere presidente del Drosophila melanogaster's genetics Fan Club, un gruppetto di fisici, casalinghi, insegnanti, biologi, neuroscienziati, precari, informatici e un economista, alcuni dei quali lettori di OggiScienza e tutti uniti dalla gratitudine per il sacrificio compiuto sull'altare della scienza da miliardi di ditteri innocenti.
CULTURAVIAGGI

Geni tra il deserto e il tetto del mondo

MARCOPOLO2010 - Circa 9000 i km percorsi, cinque le nazioni visitate, oltre 450 le campionature raccolte. Sono alcuni dei numeri di Marco Polo 2010, il progetto scientifico che ha come obiettivo quello di analizzare le caratteristiche genetiche e culturali delle popolazioni che vivono sulla Via della Seta, spesso in comunità isolate.
CULTURAVIAGGI

I suoni sulla Via della Seta

MARCOPOLO2010 - Il progetto Marco Polo 2010 prevede anche dei test audiometrici per studiare alcune caratteristiche uditive delle comunità attraversate dalla Via della Seta e le loro eventuali connessioni con la genetica. Un tema di ricerca ancora quasi completamente inesplorato. Ne parliamo con Giorgia Girotto, ora in Turkmenistan al seguito della spedizione.
ESTERI

E l’amore no?

Negli Stati Uniti il Government Accountability Office (GAO) -l'autorità che richiama all'ordine i legislatori - ha pubblicato un rapporto sui kit per diagnosi genetiche venduti direttamente al consumatore, a prezzi da 300 a 1.000 dollari. I produttori, si apprende, non hanno rispettato i criteri di qualità e di accuratezza che, a loro dire, si erano auto-imposti. I risultati dei test sono "fuorvianti"  e di "nessuna utilità", scrivono gli autori del rapporto. Cinque persone che avevano inviato a quattro aziende il proprio campione biologico chiedendo diagnosi per diverse patologie, hanno ricevuto risposte...
1 16 17 18 19 20
Page 18 of 20