martedì, Ottobre 27, 2020

archiveSPECIALE ENTI “INUTILI”

Finanziaria 2010: la mozione del Consiglio Universitario Nazionale

POLITICA - A proposito delle "Misure urgenti in materia di stabilizzazione finanziaria e di competitività economica”, il famoso decreto Tremonti del 31 maggio scorso, il Consiglio Universitario Nazionale presieduto da Andrea Lenzi ha votato una mozione che critica la manovra finanziaria ed evidenzia i suoi effetti sull'università. La pubblichiamo integralmente.

Enti “inutili”: il parere di Vincenzo Vomero

POLITICA - Stanno per essere tagliati i fondi a oltre 200 tra enti, istituti e fondazioni. culturali. Che vogliamo fare: rivolta o rassegnazione? Il taglio del contributo statale previsto nella manovra finanziaria è per 232 (dico duecentotrentadue) istituti, fondazioni ed enti. Lasciate che vi porti l'esempio di un caso molto vicino a noi, quello della cultura scientifica. Qui ci siamo mossi anche con i media, ma non basta. Dobbiamo fare corpo unico, dobbiamo fare massa critica.

Enti “inutili”: il parere di Silvio Greco

POLITICA - Stupore, incredulità, amarezza, sono le prime sensazioni che mi provoca la comunicazione da parte di una collega della Stazione Zoologica, della paventata chiusura della stessa e dell'OGS di Trieste, nell'ambito della manovra finanziaria.

Art. 7. Soppressione ed incorporazione di enti ed organismi pubblici; riduzione dei contributi a favore di enti

POLITICA - È in questo articolo del decreto legge del 26 maggio 2010 in materia finanziaria che viene stabilita la SOPPRESSIONE (non il trasferimento o l’inglobamento) dei famosi enti “inutili”. In particolare il comma 18, a pagina 28 del documento allegato, in totale 150 pagine del relative a “misure urgenti in materia di stabilizzazione finanziaria e competitività economica”. L’elenco è proprio quello della tabella già pubblicata da OggiScienza. Lo trovate a p. 143 del documeneto ministeriale.

Enti “inutili”: il parere di Marco Genovese

POLITICA - Noi siamo in attesa di notizie: uno dei problemi è che il nostro istituto, né i dipendenti né la presidenza, è stato informato di questo decreto. Non solo la cosa è avvenuta senza alcuna consultazione dei ricercatori e della dirigenza INRIM, ma addirittura non siamo stati informati e l’abbiamo appreso dalla stampa.

Da OGS a CNR: un cambiamento che determinerebbe perdita di efficienza e di operatività

La mobilitazione in OGS è completa e coinvolge tutto l'Istituto, dal Presidente al Direttore generale, dal personale scientifico a quello tecnico amministrativo. Tutti sono disorientati dalla manovra finanziaria. Non si capisce come mai gli accorpamenti avvengano nel momento in cui il processo di riordino in atto, che dovrebbe concludersi in agosto, sta ridefinendo le mission e gli statuti di tutti gli enti nazionali di ricerca proprio al fine di razionalizzare le risorse e migliorare l'efficienza e la produttività

Enti “inutili”: la stazione zoologica A. Dohrn

POLITICA - Mentre all’OGS è già in corso la mobilitazione, alla Stazione Zoologica Anton Dohrn stanno ancora aspettando notizie certe. Il piano di tagli agli Enti infatti ne prevede la soppressione, ma non ci sono certezze a riguardo.

Enti “inutili”: il parere di Ilaria Capua

POLITICA - Non vorrei entrare nel merito dei tagli della manovra finanziaria e della “lista nera”, perché non conosco i dettagli necessari. Vorrei però fare una considerazione generale. Certo in tempi difficili, come questi tempi di crisi, può essere necessario razionalizzare le risorse, cercando di valorizzare i centri di eccellenza. Oggi esistono strumenti abbastanza semplici (indicatori come il numero di pubblicazioni in riviste scientifiche internazionali, ma non solo) che permettono di valutare con una certa oggettività se un centro funziona bene oppure no. Sono strumenti riconosciuti e ampiamente utilizzati a livello internazionale e sarebbe ora che anche l'Italia cominciasse ad applicarli.
1 2
Page 1 of 2