sabato, Maggio 8, 2021

archivesport

AMBIENTECOSTUME E SOCIETÀ

Cambiamenti climatici e sport

Oltre 100 atleti delle olimpiadi invernali hanno recentemente firmato una petizione per chiedere ai governi di impegnarsi per contrastare il cambiamento climatico. Ma davvero persino il mondo dello sport è minacciato da questo mutamento di scala planetaria? In una parola sì, e le olimpiadi invernali sono solo la proverbiale punta dell'iceberg.
LA VOCE DEL MASTERSPORT

I “colpi di testa” non fanno tanto bene

LA VOCE DEL MASTER - Con più di 265 milioni di giocatori in tutto il mondo, il calcio è lo sport più popolare del mondo: tuttavia, palleggiare spesso con la testa mette a rischio la salute del cervello. Lo hanno scoperto i ricercatori dell’ Albert Einstein College of Medicine della Yeshiva University. Lo studio, pubblicato sulla rivista Radiology, ha riscontrato che i calciatori dediti a questa pratica hanno anomalie cerebrali molto simili a quelle riscontrate in pazienti che hanno subito lievi traumi cranici. I ricercatori hanno utilizzato tecniche avanzate di imaging cerebrale (MRI) per analizzare 37 adulti di età media 31 anni, giocatori di calcio a livello amatoriale. I soggetti si erano dedicati a questo sport sin dall’infanzia, e nell’anno precedente lo studio avevano giocato regolarmente per circa dieci mesi su dodici
AMBIENTECOSTUME E SOCIETÀSPORT

Speciale Londra 2012

SPORT - La notizia circola da qualche giorno anche in Italia: chi assisterà alla cerimonia d’apertura delle Olimpiadi di Londra si troverà catapultato in un paesaggio bucolico che richiama la tradizionale campagna inglese, composta da prati, campi e riviere, coltivatori in carne e ossa e un bel po’ di animali (per la precisione 3 mucche, 70 pecore, 12 cavalli, 10 polli, 2 capre, 10 anatre, 9 oche e 3 cani da pastore). Danny Boyle, direttore artistico dello spettacolo, ha spiegato che Le isole delle meraviglie (titolo della cerimonia), racconterà la storia di una terra verde e piacevole, rinata dopo aver sconfitto l’inquinamento, come è successo alla zona industriale di Londra, dove il 27 luglio si apriranno ufficialmente i Giochi
SPORT

I più dopati dello sport

SPORT - Dati alla mano, i ciclisti non sono in testa, come si crederebbe. Piuttosto, secondo le tabelle presentate dalla Commissione per la Vigilanza ed il Controllo del Doping (CVD) che si riferiscono al periodo che va dal 2003 al 2010, il 5% dei ciclisti controllati sono dopati, una percentuale molto vicina ai motonautici, ai motociclisti e ai rugbisti.

Donne: meno teatro sul campo di calcio

NOTIZIA - Dopo una caduta le donne si alzano prima degli uomini, festeggiano meno a lungo per un goal e ci mettono meno tempo per le sostituzioni. Una ricerca su 56 partite di calcio dimostra questo, proprio mentre sono in corso i campionati mondiali di calcio (femminile).

Doping for dummies

Ok, la parola del momento è emotrasfusione. Ma che cos'è esattamente? Quanti altri tipi di doping esistono? E quanto male...
SPORT

Anche gli sci diventano “smart”

SPORT - Molti di noi probabilmente hanno montato sul manubrio della propria bici un contachilometri digitale che, si sia o meno degli agonisti, ci permette di valutare un po' i nostri progressi e le prestazioni del nostro mezzo. vLink, inventato dall'ex-ingegnere della Hewlett Packard Richard Kirby, fa la stessa cosa per gli sci, anche se la tecnologia utilizzata è un po' più raffinata. Il dispositivo si monta sul dorso degli sci. Un sensore ottico, simile a quello dei mouse, registra durante la discesa la posizione dello sci, cioè rileva rollio, beccheggio e imbardata (oltre alla velocità).

Tepali per petali

IL PARCO DELLE BUFALE - La cacciatrice il cacciatore (ups) Meristemi ha arpionato una bufala grande come un centro commerciale che...
1 2 3 4
Page 4 of 4