CRONACA

Annuncio NASA (con Lucasfilm)

FUTURO – Cosa bolle in pentola questa volta? La NASA ha annunciato una conferenza stampa straordinaria per questa sera alle otto (cioè alle 11 di mattina in California dove si terrà, precisamente all’auditoriom Syverston a Moffet Field – per coloro che si trovassero a passare di là). L’annuncio avrà a che fare con la missione Kepler, il cui scopo principe è andare a scovare pianeti delle dimensioni della Terra (che potrebbero ospitare la vita) nelle zone “Goldilocks” (si proprio “Riccioli d’oro”) intorno alle stelle. Vige il massimo riserbo, tutto embargato. Quello che desta stupore (e curiosità) è che alla conferenza sono stati invitati dei rappresentanti della Lucasfilm (si quella di George Lucas, papà di Guerre Stellari). 1+1 farà 2?

Ricordo ai nostri lettori l’arcinoto fattaccio dei batteri all’arsenico – ne abbiamo riparlato pochi giorni fa -, per cui niente facili entusiasmi. In ogni caso Matteo Soldi stasera seguirà per noi l’avvenimento (in diretta livestreaming qui) e appena possibile ci riporterà la scoperta annunciata.

Abbiamo pure cercato si scucire qualche indiscrezione ai ricercatori italiani che seguono la missione Kepler, ma non si sono lasciati sfuggire proprio nulla. Non ci resta che attendere.

NANONANO!

Federica Sgorbissa
Federica Sgorbissa è laureata in Psicologia con un dottorato in percezione visiva ottenuto all'Università di Trieste. Dopo l'università, ha ottenuto il Master in comunicazione della scienza della SISSA di Trieste. Da qui varie esperienze lavorative, fra le quali addetta all'ufficio comunicazione del science centre Immaginario Scientifico di Trieste e oggi nell'area comunicazione di SISSA Medialab. Come giornalista free lance collabora con alcune testate come Le Scienze e Mente & Cervello.

3 Commenti

  1. Ma non è riferito alla scoperta del pianeta scoperto a 32anni luce da qui, e che fa parte di quei pianeti della così detta fascia abitabile?
    In questi giorni circola anche la notizia di un super razzo che nel 2017 porterà gli astronauti su Marte. Se fossero queste due notizie, qualcosa gli è sfuggito, o vogliono solo renderlo pubblico di persona con una conferenza, non limitandosi solo ad articoli su web.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: