mercoledì, Giugno 26, 2019

archivegenetica

L’evoluzione del gusto

Uno studio pubblicato da un gruppo di ricercatori dell’Istituto di Biologia Evolutiva di Barcellona dimostra come anche l’uomo di Neanderthal, 48000 anni fa, fosse in grado di percepire il gusto amaro dei cibi che ingeriva. Proprio come l’uomo moderno.

Tiger, tiger, burning bright in the forest of the night…

Le tigri sono tra le specie più a rischio di estinzione: la loro popolazione supera oggi di poco i 3000 esemplari, circa il 7% della popolazione originaria. Delle 8 sottospecie viventi nel secolo scorso ne rimangono solo 5, di cui una solo in cattività. E gli sforzi per la loro salvaguardia non hanno dato i risultati sperati. Ora una speranza arriva dalla genetica.

Un codice per le piante

Un metodo per identificare le piante attraverso una sorta di codice a barre genetico (DNA bar coding) è stato pubblicato dopo quattro anni di lavoro da un gruppo internazionale di 52 botanici provenienti da 10 paesi diversi, apaprtenenti al CBOL (Consortium for the Barcode of Life).

Trovato il gene di una rara forma di anemia

Un’equipe di medici e genetisti dell’Università Federico II di Napoli, con una ricerca svolta nei laboratori del CEINGE-Biotecnologie avanzate, ha scoperto il gene dell’anemia diseritropoietica congenita di tipo II.
1 17 18 19 20
Page 19 of 20