giovedì, Maggio 23, 2019
CULTURA

Déjà vu

“Un terremoto di magnitudo 4,1 in un’area come quella di Benevento non è preoccupante, è un’energia molto bassa rispetto alla potenziale sismicità dell’area.” A dire queste parole è Edoardo Cosenza, assessore regionale campano alla Protezione civile durante un vertice straordinario nella Prefettura di Benevento in seguito allo sciame sismico della notte precedente. E nell’incontro con la stampa, avvenuto a margine del vertice, aggiunge anche che “Lo sciame sismico è in fase decrescente.” Qui il servizio di NTR24: Sono parole molto simili a quelle pronunciate da De Bernardinis e colleghi al...
CRONACA

Processo per il terremoto de L’Aquila. Un po’ per uno non fa male a nessuno

POLITICA - Quattro anni a tutti. È questa la richiesta dei pubblici ministeri Fabio Picuti e Roberta d’Avolio alla fine della requisitoria che si è svolta tra lunedì 24 e martedì 25 settembre, durata oltre 15 ore in un’affollata aula del Tribunale de L’Aquila. Sindaco e autorità locali assenti. Il processo è ripreso dopo la pausa estiva e i lunghi mesi precedenti in cui sono state raccolte le testimonianze dei parenti delle vittime, dei tecnici, degli scienziati, di tutte le persone coinvolte, e della documentazione necessaria. Mettiamo qui a disposizione tutte le 509 pagine della requisitoria. La storia l’abbiamo raccontata su OggiScienza (Processo ai sismologi, Terremoto dell'Aquila: sette a processo per omicidio colposo), e si può anche approfondire leggendo l'articolo Da un'aula di Tribunale agli ultimi terremoti padani di Alessandro Amato, attuale direttore del Centro nazionale terremoti dell'INGV (Istituto Nazionale di geofisica e Vulcanologia) pubblicato su Scienza in Rete il 2 marzo 2012. In sostanza la storia riguarda il processo a sette dei partecipanti alla riunione della Commissione Grandi Rischi riunitasi il 31 marzo 2009 pochi giorni prima del terremoto del 6 aprile nel quale morirono 309 persone.
POLITICA

Che succede all’INRIM

POLITICA - Venerdì scorso si è tenuta la prima riunione del neonominato Consiglio Scientifico dell’Istituto Nazionale di Metrologia (INRIM) di Torino. È la prima attività ufficiale dopo la pausa estiva e si è svolta in un clima abbastanza teso, così come teso è stato l’ultimo Consiglio di Ammistrazione tenutosi il 18 luglio scorso, nel quale l’ordine del giorno era stato ridotto alle sole questioni di ordinaria amministrazione su esplicita richiesta dei due consiglieri, il professore Paolo Vigo e l’ingegnere Aldo Godone. Questi, nominati entrambi lo scorso anno nell’ambito del riordino...
CULTURA

Meccanica quantistica da laboratorio

CULTURA - Per la prima volta un gruppo di ricercatori italiani è riuscito a ricostruire sperimentalmente un apparato di misura quantistico attraverso la matrice che lo descrive, cioè una specie di tabellina chiamata POVM (Positive Operator Valued Measure), i cui numeri forniscono la descrizione completa delle prestazioni dello strumento. “La ricostruzione precisa degli operatori corrispondenti alle misure realmente effettuate nei laboratori costituisce un importante prerequisito sia per esperimenti legati alla ricerca fondamentale che per le nascenti tecnologie quantistiche, quali informazione, imaging e metrologia quantistica,” dice Marco Genovese, il coordinatore del...
CRONACAIN EVIDENZA

Il destino dell’INRIM

CRONACA - Anche l’Istituto Nazionale di Ricerca Metrologica (INRiM), degno erede dello storico Galileo Ferraris di Torino, potrebbe rientrare tra i tagli della spending review e venire inglobato nel CNR. Non è l’unico motivo per cui, negli ultimi mesi, l’INRiM ha attirato l’attenzione dei media e del pubblico. Purtroppo il motivo dell’attenzione non sono i brillanti successi scientifici. Anzi. La nuova presidenza del prof. Alberto Carpinteri, insediatosi a settembre dello scorso anno su nomina dell’allora ministro Mariastella Gelmini, ha suscitato critiche da parte della comunità scientifica e del personale dell’INRiM.
FOTOGRAFIAVIAGGI

La Barca Pulita in Kiribati

VIAGGI - L’ultima meta della Barca Pulita è stato il Kiribati. Partendo dalle Fiji e con una breve sosta a Funafuti capitale delle Tuvalu, uno dei luoghi della Terra a maggior rischio di scomparire per via dell’effetto serra e del conseguente innalzamento del livello degli oceani, la Barca Pulita ha puntato sul Kiribati buttando l’ancora dopo 7 giorni a Tarawa la capitale.
FOTOGRAFIAVIAGGI

Darwin in Argentina

VIAGGI - Il 12 febbraio è l’anniversario della nascita di Charles Darwin. Quest’anno lo ricordiamo con una galleria di immagini che racconta le tappe argentine del suo viaggio intorno al mondo. Geologia e paleontologia sono i temi su cui si è concentrata la sua ricerca in questo paese.
FOTOGRAFIAVIAGGI

Mini Paleontologi in Argentina

FOTOGRAFIA - Stavolta tocca alla paleontologia: dal 25 dicembre 2011 al 10 gennaio 2012 i "mini paleontologi" dell’ultima spedizione Mini Darwin sono andati a caccia di dinosauri in Argentina. L’Argentina è un paese molto ricco dal punto di vista paleontologico, con numerosi siti d'interesse, alcuni dei quali toccati dalla spedizione: la spiaggia di Pehuen Có, sull’Atlantico vicino a Punta Alta, che conserva un’antica passeggiata fossile di mammiferi estinti, e la zona di Neuquén, detta anche Valle dei dinosauri, dove sono stati scoperti più di trenta specie di dinosauri fra le trecento oggi conosciute. Mini Darwin è progetto che prevede una serie di spedizioni realizzate da Sissa Medialab di Trieste (che è anche l'editore di OggiScienza) dove scienziati e ragazzi lavorano insieme per affrontare in modo partecipato e attivo argomenti fondamentali della scienza di oggi. Le spedizioni vedono protagonisti i bambini che possono così "toccare con mano" la scienza e viverla in prima persona. Da queste esperienze vengono poi realizzati video, libri, riviste, giochi.
OGGISCIENZA TV

OggiScienza TV – Fabiola Gianotti e un barlume di Higgs

OggiScienza si è occupata più volte nell'ultima settimana degli aggiornamenti sulla ricerca del bosone di Higgs annunciati nel seminario del CERN il 13 dicembre scorso: Troppo presto per parlare di Higgs Higgs, presumo Un bosone per Natale La scoperta di questa particella confermerebbe il modello standard, attualmente la teoria più accreditata sulla struttura della materia. Oggi ce ne parla una dei protagonisti, Fabiola Gianotti, responsabile del gruppo di ricerca che lavora sull'apparato sperimentale Atlas.
IN EVIDENZA

SPECIALE 150 ANNI: Fabiola Gianotti

SPECIALE 150 ANNI – È oggi a capo di una delle più impegnative imprese scientifiche in corso, ATLAS, un esperimento di fisica delle particelle elementari che utilizza un apparato grande come un palazzo di cinque piani inserito nell’anello di accelerazione Large Hadron Collider (LHC) del CERN, il laboratorio europeo di fisica delle particelle situato al confine tra Francia e Svizzera. Sotto la sua guida lavorano più di 3000 scienziati, in gran parte fisici, provenienti da 38 paesi di tutto il mondo e, come prevede la normale prassi in questo campo, sono proprio...
1 2 3 4 5 26
Page 3 of 26