giovedì, Ottobre 17, 2019

archivealimentazione

IN EVIDENZA

Se siete da queste parti

IL CORRIERE DELLA SERRA - Al Dipartimento di biologia dell'università di Padova, inizia il seminario internazionale "Biodiversità, sostenibilità e solidarietà". Fra gli organizzatori, c'è il prof. Maurizio Paoletti, curatore e uno degli autori di Ecological Implications of Minilivestock. Potential of insects, rodents, frogs and snails. Ovvero l'Artusi della cucina con proteine animali alternative: insetti, roditori, rane e lumache che si possono catturare e allevare senza danneggiare l'ambiente e la sua diversità.
IN EVIDENZA

Salveremo il Vavilov?

IL CORRIERE DELLA SERRA - Il presidente Medvedev ha raccolto l'appello internazionale e rinviato a fine ottobre l'eventuale vendita dei terreni della stazione, allettanti perché vicini al palazzo fatto costruire dalla grande Caterina, in una periferia molto chic. All'inizio del mese pareva che l'Istituto e le sue sette stazioni di ricerca dovessero passare sotto l'ala dell'Accademia russa delle scienze, della cui onesta gestione del bene comune è lecito dubitare e comunque priva dei fondi necessari. Le trattative continuano tra i ministeri e il 26 ottobre a difesa del Vavilov è intervenuta la Camera pubblica, un comitato di sorveglianza della pubblica amministrazione, creato nel 2006 dall'allora presidente Putin. E privo di poteri decisionali.
SALUTE

Attenti a quell’uovo

Ascolta l'audio dell'intervista ad Antonia Ricci. Quanto è sicuro il cibo che acquistiamo al supermercato? Dobbiamo temere anche noi l'arrivo di un'epidemia di salmonellosi come è accaduto lo scorso agosto negli Stati Uniti? SALUTE - Gli allarmismi dei media riguardo a epidemie e infezioni non sono certo una novità per chi legge i quotidiani e ascolta i telegiornali ogni giorno. Il dilagare dell'influenza, mozzarelle blu o il contagio di centinaia di animali fanno sempre notizia sulle prime pagine. Quest'estate si è parlato della salmonellosi negli Stati Uniti (non proprio in...
IN EVIDENZA

O tempora, o more!

Se vi andava, dicevo a metà agosto, c’era da firmare l’appello al presidente Medvedev per fermare le ruspe che minacciavano la stazione botanica di Pavlosk, vicino a San Pietroburgo, e le sue cinquemila piante selvatiche ormai estinte nel resto d’Europa. Sotto l'appello sono arrivate tante firme italiane. Anche le vostre? Se sì, avete vinto una prima battaglia. La vendita dei terreni ai furbetti del quartierino è rimandata a ottobre. Ma sono furbetti con amici potenti, così quel rinvio riguarda soltanto i 20 ettari di piante da foraggio, in attesa che una...
COSTUME E SOCIETÀ

A pranzo con Braccio di ferro

Il celebre cartone, insieme a qualche attività mirata da fare con i più grandi, aiuta a far mangiare più verdura ai bambini. COSTUME - Chi scrive ha sempre amato le verdure e ha sempre trovato Braccio di ferro vagamente fastidioso, quindi non fa testo. Se però avete a che fare con bambini refrattari a spinaci e carote, vale la pena di provare a seguire i suggerimenti di un gruppo di ricerca della Mahidol University, a Bangkok: per migliorare l'apprezzamento per le verdure, basta coinvolgere i piccoli in incontri di "degustazione" di frutta e...
COSTUME E SOCIETÀ

Il sushi lascia il segno. Genetico

Nei giapponesi, la dieta ricca di alghe ha favorito il trasferimento di alcuni geni tipici di batteri marini in un batterio dell'intestino COSTUME - C'è qualcosa di unico nell'intestino dei giapponesi: un batterio capace di digerire gli zuccheri delle alghe, grazie a un gene preso in prestito da lontani parenti oceanici. Un'esclusiva che si deve alla loro passione per il sushi e in particolare per le alghe (ne consumano ben 14,2 g al giorno a testa). Dài e dài, continuando a inghiottire alghe non sterilizzate, i giapponesi hanno finito con...
SALUTE

India: no alle melanzane OGM

Troppe voci contrarie e la pressante richiesta di una valutazione indipendente della sicurezza del prodotto: così, il ministero indiano per l'ambiente e le foreste ha fissato una moratoria sul rilascio della prima verdura trangenica, la melanzana Bt-brinjan. CUCINA - “Visto che non c'è consenso tra gli scienziati, che c'è una forte opposizione da parte degli stati (indiani) consultati, che organizzazioni della società civile ed eminenti scienziati hanno sollevato dubbi ai quali non è stata data una risposta soddisfacente, che l'opinione pubblica è contraria, che la melanzana Bt-brinjal sarebbe il primo...
1 13 14 15 16
Page 15 of 16